TEMPO-LIBERO

Il London Pride sbarca a Londra e le metro si tingono dei colori dell’arcobaleno!

|
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Il prossimo 8 luglio si terrà a Londra il famoso “London Pride“, la manifestazione organizzata dalla comunità LGBT a favore dei diritti di chi ancora è discriminato per le proprie preferenze sessuali. L’evento londinese attira ogni anno un milione di visitatori tanto da essersi accaparrato il settimo posto nella classifica delle più grandi manifestazioni gay al mondo.

I colori dell’arcobaleno hanno sempre contraddistinto l’evento e, quest’anno, anche la metropolitana si adeguerà a queste tonalità vivaci grazie ad una campagna lanciata dal sindaco Sadiq Khan. La società di trasporti londinese TfL ha accolto con entusiasmo l’iniziativa rivoluzionando il design dei loghi di molte stazioni che, per celebrare il Pride, non sono più classicamente rossi e blu ma hanno vestiito i colori dell’arcobaleno. Le stazioni interessate a questo cambiamento di stile sono Tottenham Court Road, Oxford Circus e Piccadilly: i cittadini che viaggeranno in queste tratte potranno ammirare il logo coloratissimo con tanto di hashtag creato ad hoc per l’iniziativa #LoveIsLove.

Metro a parte, aderiranno all’iniziativa anche altri mezzi di trasporto della città: cinquanta “Boris Bike“, cioè le famose biciclette che è possibile noleggiare per circolare sulle piste ciclabili di Londra, avranno i parafanghi decorati con i colori dell’arcobaleno e molte fermate degli autobus, come quella di  Charing Cross, saranno decorate con bandiere colorate.

Il sindaco, sostenitore della comunità LGBT, si è detto entusiasta di questo progetto perchè simbolo della solidarietà che il popolo inglese vuole dare a tutti coloro etichettati ancora come ‘diversi’. Come l’anno scorso, anche per questa edizione del Pride il primo cittadino marcerà in prima fila, forte dei valori di cui si fa portatore:

Qui a Londra, sei libero di amare chi vuoi amare ed essere chi vuoi essere. Questa è solo una delle ragioni per cui la nostra città è vista come un faro dalla comunità LGBT che ha una vita così vibrante e fiorente contribuendo enormemente alla vita e all’anima di Londra. Mentre i pendolari si faranno strada nella capitale, saranno accolti dai colori dell’arcobaleno nelle stazioni della metropolitana, alle fermate degli autobus e intorno a Soho, inviando un forte messaggio di supporto alla comunità lesbica, gay, bisessuale e transgender di Londra. Non vedo l’ora di celebrare la diversità della capitale e dimostrazione che Londra è aperta a tutti, indipendentemente da religione, razza, genere, disabilità, età o sessualità“.

 

 

 

 

 

 

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto