TEMPO-LIBERO/RISTORANTI

Il pollo fritto si fa vegan: lo street food di Londra che non ti aspetti!

|
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Passeggiando per le strade di Londra è impossibile non imbattersi in numerose attività di street food che offrono fritti, panini e pietanze ipercaloriche che tentano anche i più attenti alla linea. Finalmente dall’anno prossimo anche chi segue una dieta vegana potrà concedersi questa tipologia di prelibatezze grazie all’apertura di “Temple of Seitan“, il primo negozio dedicato interamente allo street food vegano.

Fino ad ora un’attività del genere si era vista solo nei festival e nelle fiere delle città e, invece, a gennaio sarà inaugurato nella capitale inglese il primo negozio fisso che si augura di diventare una valida alternativa vegan allo street food londinese. Il menù proposto sarà tutto a base di seitan, un prodotto ad alto contenuto proteico e sostitutivo della carne, ottenuto facendo cuocere il glutine di frumento in un brodo vegetale a base di erbe aromatiche, soia e alghe. Il seitan offre la possibilità di realizzare delle ricette che risultano essere il corrispettivo vegano delle pietanze a base di carne o pesce, come filetti, pollo fritto e panini giganti.

seitan-2

L’azzeccatissimo slogan del negozio di street food sarà “Fallo per gli animali, fallo per te“, una frase ad effetto che punta ad unire i valori ambientalisti con quelli strettamente inerenti alla salute. La pietanza di punta sarà il pollo fritto vegano, ma le prelibatezze offerte dal negozio sono davvero infinite. Vi verrà l’acquolina in bocca solo ammirando le foto pubblicate sulla pagina Facebook del locale che, tra l’altro, ha già riscontrato un grosso successo da parte di coloro che abbracciano già da tempo la filosofia vegan ma che, per la prima volta, potranno placare la fame degustando tutti quei fritti che solitamente sono a base animale.

seitan-4

Rebecca McGuinness, una delle titolari di “Temple of Seitan”, ha raccontato in un’intervista ad “Huffington Post Uk” qual è stato l’input che l’ha spinta ad ideare un progetto del genere, proiettando Londra tra le capitali del mondo vegan insieme a Berlino e Tel Aviv:

“Abbiamo puntato sul ricreare il cibo che più ci mancava da quando siamo diventati vegani. Ci sono moltissimi negozi di pollo fritto a Londra e allora l’ipotesi di crearne uno vegan ci sembra una buona idea, è un modo per far capire che l’alternativa alla carne è davvero gustosa“.

Insomma, grande svolta per i cittadini e i turisti vegani ma, anche, per chi vorrà provare gusti diversi senza rinunciare all’irrefrenabile voglia di mangiare un panino gigante pieno di patatine e salse di ogni tipo.

 

Il tuo voto: 5
Voti totali: 1

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto