Logo Londra Da Vivere
TEMPO-LIBERO/RISTORANTI

Covent Garden diventa un gigantesco ristorante all’aperto da aprile

|
EU Network
AEMORGAN

A partire dal 12 aprile, le nuove disposizioni sull’allentamento del Lockdown in UK consentiranno di tornare a frequentare bar e ristoranti all’aperto. E così, per l’occasione, Covent Garden si riempirà con oltre 500 coperti per trasformarsi in gigantesco e bellissimo ristorante al fresco.

Il nuovo schema unificato per la ristorazione open air di Covent Garden includerà 25 ristoranti tra cui i popolari The Ivy Market Grill, SushiSamba, Ladurée, Mariage Freres, Balthazar, Na-Na, Avobar, Da Henrietta, il taiwanese Din Tai Fung e il nuovo libanese Na-Na. Presto insomma, Henrietta Street, Floral Street, Maiden Lane e Southampton Street si popoleranno di tavoli, ombrelloni, funghi e protezioni contro il sole e il vento; e sarà un’autentica invasione di cibo, beveraggi e stoviglie che colonizzerà anche la piazza pedonalizzata, King Street e James Street.

Qui trovate l’elenco al completo dei ristoratori che aderiscono all’iniziativa:

Henrietta Street

  • Avobar
  • Cora Pearl
  • Da Henrietta
  • Din Tai Fung
  • Frenchie
  • Flat Iron
  • Sticks n Sushi
  • The Ivy Market Grill
  • The Oystermen

King Street

  • Petersham Deli
  • La Goccia
  • Maxwell’s
  • Palm Court
  • Mariage Freres
  • Clos Maggiore

Market Building and Piazza

  • Aubaine
  • Buns & Buns
  • Chez Antoinette
  • Dirty Martini
  • Laduree
  • Le Pain Quotidien
  • Shake Shack
  • SushiSamba
  • Tuttons
  • VyTa

James Street

  • James Street Collective

Southampton Street

  • Abuelo
  • The Frog

Floral Street

  • Floral Street Coffee House

A questo si aggiunge lo spettacolo lussureggiante del giardino nell’East Piazza che ha aperto i battenti lo scorso 29 marzo; lì, tra migliaia di piante e arbusti, sono state predisposte aree picnic per pasti take away (preparati dal Deli di Darjeeling Express, il James St Collective, Ladurée e Avobarche) che terranno occupati i vostri account Instagram -e le mandibole- fino alla fatidica data del 12 aprile. E le solite statue viventi di Yoda, c’è da scommetterci, sembreranno all’improvviso lo spettacolo più entusiasmante del mondo.

Per i ciclisti è stata prevista invece un’area a Long Acre Street che ospiterà fornirà un parcheggio sicuro per le biciclette, postazioni di ricarica per le eBike, armadietti, stazioni di riparazione e perfino pompe ad aria compressa.

E come se non bastasse, tra l’8 aprile e il 16 maggio, c’è in programma pure una festa dello street food ogni weekend da giovedì a domenica; saranno presenti tantissimi ristoranti pop-up e furgoni per deliziarvi con waflle, gelati, tacos e pinte di birra a volontà.

Insomma, dopo lo spettacolo desolante dei mesi scorsi, Central London torna finalmente viva e vibrante; e si fa peccato mortale a non farci un salto, soprattutto con le temperature estatiche di questi giorni. Noi ci saremo, e voi?

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0