Logo Londra Da Vivere
TEMPO-LIBERO/RISTORANTI

Silo, a Londra il primo ristorante zero-rifiuti al mondo!

|
EU Network
AEMORGAN

Immaginate un ristorante che sforna alta cucina senza creare mai scarti o rifiuti, in nessuno dei passaggi, e sia completamente ad impatto zero. Impossibile? Non più: dall’8 novembre, infatti, ha aperto a Londra Silo, è il primo ristorante zero-waste al mondo!

Pesci poveri della tradizione, prodotti disdegnati dall’alta cucina, ingredienti di qualità provenienti da colture a Km zero e rigorosamente di stagione. Nulla va nella pattumiera (perfino la pelle dello spinarolo viene utilizzata per scartavetrare il legno), e quel poco di scarto prodotto finisce in una compostiera capace di generare 60kg di compost in appena 24 ore.

Lo Chef Doug McMaster non ha dubbi. “Ho trovato il modo di far funzionare il tutto,” ha dichiarato in una recente intervista, “e mi sono dovuto mordere la lingua in tante occasioni perché credo, senza temere smentita, che al mondo dovrebbero esistere tanti posti così.”

La storia di McMaster inizia a Brighton nel lontano 2014, con l’apertura del primo ristorante a rifiuti zero della storia; ma qualcosa non ha funzionato. “Sono stato costretto a banalizzare quello che facevo. Brighton non possiede la cultura culinaria contemporanea che serve a Silo” disse nel 2017, causando tra l’altro parecchio scompiglio nell’opinione pubblica della città. “Ho viaggiato in tutto il mondo e vissuto a Melbourne e in molti altri luoghi, ma Londra mi è sempre sembrata casa” ha confessato in tempi più recenti. “È stata una decisione facile quella di traslocare qui, in questo birrificio.”

Il riferimento è al Crate Brewery di Hackney Wick, il luogo prescelto per l’apertura del Silo, dopo due anni di furiosa contrattazione per un’altra location che però è non è andata in porto.

“Quando ho dato il via a Silo sei anni fa, avevo così tanto da imparare. Ora sappiamo quel che stiamo facendo perché ci ho passato anni a mettere a punto il progetto. È un evoluzione di quel che facevamo a Brighton, ma stavolta abbiamo mantenuto solo le buone idee. […] La mia grande passione è mostrare al mondo che questo tipo di concetto olistico, etico e sostenibile non ha bisogno di compromessi. Sono assolutamente certo di questo.”

Ogni ingrediente -per lo più vegetale- viene raccolto la mattina stessa del giorno in cui verrà cucinato, e questo è niente. Il menu prevede soltanto 10-15 pietanze al massimo, c’è un menu di assaggio da 70£ sterline a persona, e gli ospiti sono incoraggiati a chiedere versioni personalizzate dei piatti.

E non si può dire che manchi l’interesse: nel giro di pochi mesi, il Silo ha tirato su la bellezza di mezzo milione di Sterline in crowd-funding. Come dire, l’appetito per il progetto non manca.

Trovate Silo nello Unit 7, al Queens Yard di Hackney Wick E9 5EN. Per informazioni, per conoscere il menu del giorno e per prenotare, vi rimandiamo alla sito ufficiale del ristorante.

Il tuo voto: 5
Voti totali: 1