Logo Londra Da Vivere
TEMPO-LIBERO

The Tide, il nuovo grandissimo parco all’aperto sulle sponde del Tamigi!

|
EU Network
AEMORGAN

Quando si osserva lo skyline di Londra, soprattutto se si tratta di una cartolina o di una foto promozionale, è facile lasciarsi incantare dai grattacieli e in generale dai monumenti iconici che tutti riconoscono quali simbolo della capitale britannica. Purtroppo, e diciamo così perché è un errore che influisce sulla percezione della città, si fa fatica a vedere i tanti parchi di cui è ricca la metropoli e che la rendono particolarmente godibile nel momento in cui arriva il caldo e il bel tempo.

Il 47% della città, infatti, è costituito da spazi verdi e durante l’estate questa percentuale è destinata a crescere, per quanto in maniera non clamorosa. A luglio infatti è prevista l’apertura del parco The Tide, che abbellirà la già avveniristica Greenwich Peninsula.

The Tide sarà un linear park, ovvero un parco urbano o suburbano che si sviluppa più in lunghezza che in ampiezza e che di solito viene costruito lungo le rive di fiumi o canali, o ancora su binari ferroviari in disuso. The Tide, come chiaramente suggerisce il nome “la marea”, è stato progettato per sfruttare la vicinanza delle acque del fiume più importante del città.

Inizialmente sarà possibile percorrere il primo chilometro dei 5 previsti e questa tranche iniziale è stata affidata all’estro degli architetti Neiheiser Argyros, gli specialisti del paesaggio GROSS MAX e Diller Scofidio + Renfro (ai quali è stato affidato il progetto del futuro London Centre for Music, l’enorme e modernissima sala da concerti che sorgerà dove ora svetta il Museum of London). A impreziosire lo spazio opera d’arte di Damien Hirst, Allen Jones e Morag Myerscough.

Si tratterà del luogo ideale per fermarsi ad ammirare il tramonto, o l’alba se siete mattinieri, circondati da sculture giganti, alberi autoctoni, vegetazione spontanea, per poi attraversare ponti di legno su corsi d’acqua e riposarsi su piattaforme rialzate.

Vista la descrizione non ci sorprende scoprire che lungo il percorso verranno installate dei portali per la meditazione a cura di BeBox, mentre gli amanti del fitness potranno allenarsi liberamente nella Tide Clubhouse, fornita di attrezzi e di docce. Se poi, come ovvio, doveste avere fame, allora potete rivolgervi a uno dei tanti ristoranti originali e stravaganti che si trovano nelle vicinanze.

Uno spazio del genere poi non poteva non attirare eventi culturali, ed è già stato annunciato il Turning Tides Festival, che nei weekend del 5-7 e 12-14 luglio offrirà gratuitamente musica dal vivo, proiezioni di film, mostre ed eventi legati al benessere.

Il tuo voto: 5
Voti totali: 1