TEMPO-LIBERO

Al Victoria&Albert Museum di Londra debutta un nuovo spazio dedicato alla fotografia: il V&A Photography Centre

|
EU Network

Ottime notizie per tutti gli appassionati di fotografia londinesi: il Victoria&Albert Museum si appresta infatti a inaugurare una nuova area dedicata interamente a quest’arte. Il V&A Photography Centre, questo il nome dello spazio, verrà inaugurato il prossimo 12 ottobre, ed esporrà al suo interno sia una collezione permanente che mostre estemporanee, monografiche o collettanee.

Il grande museo di Londra, uno dei più apprezzati dai cittadini e il più importante museo a livello mondiale dedicato alle arti applicate e alle arti minori, sin dal 1852 ha collezionato qualcosa come 800mila fotografie. Si tratta di una delle più importanti collezioni al mondo, che abbraccia l’intera storia della tecnologia fotografica. All’interno di questa smisurata collezione sia reperti storici che le opere dei più importanti fotografi della storia e i contemporanei più talentuosi.

L’apertura del V&A Photography Centre sarà però divisa in due fasi: la prima, quella che vedremo nel 2018, vedrà raddoppiare lo spazio della galleria permanente e comprenderà anche la digitalizzazione degli archivi, aggiornati allo stato dell’arte tecnologico. Il Centro Fotografico occuperà tre gallerie risalenti al 19esimo secolo

La prima mostra sarà incentrata proprio sul tema delle collezioni, quindi spazierà dai primi dagherrotipi alla fotografia digitale. Lavori più contemporanei, commissionati appositamente, saranno ospitati presso il Project Space: il primo di questi progetti sarà una serie di opere realizzate da Thomas Ruff, il quale esplora le foto del Capitano Linneus Tripe durante i suoi viaggi in India e a Burma.

Nella Dark Tent verranno invece proiettati documentari che mostrano il processo e le tecniche fotografiche, oltre a ospitare attività manuali e proiezioni di film. Infine il Digital Wall, una griglia di nove schermi, verrà usata per mostrare i lavori più raffinati inerenti l’immagine digitale contemporanea. C’è poi da segnalare che, oltre alle foto, il V&A Photography Centre raccoglierà sia strumenti fotografici che pubblicazioni varie, dalle riviste specializzate ai documenti privati fino al materiale d’archivio degli autori.

La seconda fase, che inizierà nel 2022, sarà invece legata alla costruzione di una grande libreria dedicata alla fotografia: i visitatori potranno studiare liberamente, usufruire di uno studio fotografico e di una camera oscura, mentre due spazi ospiteranno conferenze ed eventi speciali.

L’intero progetto architettonico, che segue l’espansione con una nuova sede in Scozia, la collaborazione con la Smithsonian Institution e il New Museum di New York, è stato curato dallo studio David Kohn Architects: previste sia la ristrutturazione delle gallerie che un nuovo sistema di illuminazione e controllo climatico, più un sistema espositivo flessibile basato su vetrine, che renderà possibile creare a piacimento strutture configurabili all’occorrenza.

Il Victoria&Albert Museum di Cromwell Road è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 17.45, il venerdì fino alle 22. L’ingresso è libero anche se alcune mostre ed eventi sono a pagamento.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0