Logo Londra Da Vivere
TEMPO-LIBERO

Volontariato a Londra: 8 associazioni benefiche da conoscere

|
EU Network
AEMORGAN

Tra i tanti modi per migliorare se stessi e per rendere migliore il mondo che ci circonda, sicuramente uno dei più semplici e immediati è quello di iniziare a fare del volontariato.

Londra è una città estremamente popolosa, abitata da tanti tipi di persone differenti, tra i quali moltissimi bisognosi per i quali anche il più piccolo aiuto più essere indispensabile. Che si tratti di qualche ora al mese o di un’attività costante, ogni gesto diviene immensamente prezioso.

Volontariato a Londra: ecco dove fare del bene nella City

In base a uno studio governativo,  il 6% dei britannici ha affermato di voler entrare a far parte di un’associazione benefica come impegno per il 2020. Ecco a chi rivolgervi nel caso abitiate nella City-  

  • Compliments of the House: un’associazione di Brixton che raccoglie cibo avanzato da ristoranti locali e supermercati e li ridistribuisce a tutti coloro che hanno bisogno da martedì a venerdì. I volontari si occupano di raccogliere il cibo, servirlo agli ospiti, ma anche fare fundraising e intrattenere i bisognosi con consigli utili.
  • Shout: una linea telefonica basata sui messaggi, che opera 24 ore su 24, 7 giorni su 7, fornendo ascolto e aiuto a persone che si trovano in una situazione di grave crisi mentale e che hanno pensieri suicidi. Ai volontari viene chiesto di partecipare a un corso di addestramento online di 25 ore, distribuite su 6 settimane, prima di potersi mettere al lavoro (servono semplicemente un pc e una connessione internet).
  • Foodcycle: molto simile a “Compliments of the House”, ma con 11 punti di raccolta e di distribuzione sparsi per tutta Londra, l’associazione serve oltre 1400 persone alla settimana, contribuendo a creare un forte senso di comunità locale. Ci si può candidare anche come cuochi e assistenti.
  • Great Ormond Street Hospital Weekend Club: sono tante le attività cui si può partecipare nella grande struttura ospedaliera, ma nello specifico il Weekend Club implica un impegno di 6 ore ogni due settimane, di sabato o domenica, durante le quali si diventa animatori di giochi, istruttori di corsi manuali di tutti i tipi e così via. Viene richiesto un impegno di 12 mesi e un minimo di 4 ore a settimana.
  • Trussell Trust network: il Trussell Trust è un network nazionale che ha come scopo quello di combattere la fame e la poverà in UK, fornendo razioni di emergenza e supporto a tutti i bisognosi. Solo nella Grande Londra ci sono 62 banchi alimentari, e su base nazionale si contano 28mila volontari. Tantissime le posizioni aperte, di vario genere, e il tipo di impegno è molto flessibile.
  • Battersea Dogs & Cats Home: centro di assistenza dedicato agli animali (7mila esemplari curati ogni anno), Battersea Dogs & Cats Home è stato fondato nel lontano 1860, salvando dalla strada animali smarriti o feriti. Tre i centri operativi, anche se al momento la richiesta di volontari sembra essere completamente esaurita (meglio quindi tenere d’occhio il sito per future opportunità).
  • Crisis: questa fondazione britannica si occupa di aiutare i senzatetto in molteplici modi. Dalla ricerca di una casa con trasferimento, passando per l’acquisizioni di nuove competenze lavorative e la ricerca di un impiego, fino al mantenimento di un buono stato di salute, Crisis in pratica aiuta chi ha bisogno di ricostruire la propria vita. I ruolo dei volontari sono ampli, e includono persino impieghi di tipo mediatico.
  • Dress for Success: forse meno evidente, ma altrettanto necessario, il lavoro di questa charity si focalizza sull’aiuto a donne svantaggiate cui vengono forniti vestiti professionali, sessioni di trucco e supporto continuo nel sostegno di colloqui di lavoro, così da rendere più sottile il gender gap che colpisce anche la società britannica. Ogni giorno viene richiesto l’impegno di 4 volontari che si occupano dei vari aspetti di crescita personale femminile.


Il tuo voto: 0
Voti totali: 0