Wet Sounds: l’istallazione che offre un’esperienza sensoriale unica all’interno di una piscina

Wet Sounds: l’istallazione che offre un’esperienza sensoriale unica all’interno di una piscina

di: -
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

La capacità di Londra di sorprendere e di offrire le esperienze più impensabili non si smentisce mai: arriva nella capitale Wet Sounds, un’istallazione d’arte con performance live in cui gli spettatori assisteranno in maniera unica alla riproduzione di suoni che si possono udire solo sotto l’acqua.

Vi siete mai chiesti quali sono i suoni che si possono ascoltare negli abissi di un Oceano? Se siete curiosi di saperlo, potrete provare un’esperienza particolare e affascinante che vi farà sicuramente iniziare la settimana con il piede giusto. Basta che vi portate dietro un costume da bagno e vi rechiate alla piscina in cui si tiene l’evento.

Wet Sounds, infatti, riproduce i suoni marini all’interno di una piscina, utilizzando tre diversi spazi: uno all’interno dell’acqua, uno fuori dall’acqua e uno in mezzo alle due, cioè a pelo d’acqua. Gli spettatori dovranno entrare in acqua e lasciarsi trasportare dai vari suoni: sarete voi a decidere se ascoltare i suoni sott’acqua, quelli in superficie o sopra, muovendovi e nuotando nella piscina a vostro piacimento.

Joel Cahen ha creato Wet Sounds nel 2008 e ha girato diverse città del Regno Unito portando in tour questa iniziativa ogni anno. Come nasce il progetto? Dalla considerazione che il suono viaggia 4,5 volte più velocemente nell’acqua che in aria, fornendo un’esperienza sensoriale diversa dal solito a chi si immerge sott’acqua. Anche le persone che hanno problemi d’udito hanno dichiarato di essere riusciti a sentire i suoni sott’acqua.

Chi avesse già provato l’esperienza può comunque ripeterla quest’estate: a seconda della struttura della piscina la performance cambia. È un DJ infatti che si occupa di mixare i suoni sui tre livelli, accompagnato da artisti che creano delle opere utilizzando lo spazio della piscina.

Il primo evento si terrà lunedì 25 luglio, dalle 7 alle 9 di mattina presso il Tooting Leisure Centre, ma i biglietti (costo £8.33 per una sessione di un’ora) purtroppo sono sold out. Presto, però, verranno annunciate nuove date, quindi tenetevi aggiornati sul sito di Wet Sounds nella sezione “News”.

Ecco il video di presentazione di Wet Sounds:

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Lascia un commento

commenti