TRASPORTI/AEROPORTI

Ryanair cambia le tariffe sui bagagli e introduce nuovi servizi

|


EU Network

Nonostante gli attentati terroristici, gli scioperi dei Controllori del Traffico Aereo in Belgio, Francia, Grecia e Italia e la concorrenza di numerose compagnie low cost, Ryanair può festeggiare: ieri la compagnia ha annunciato che da aprile 2015 ad aprile 2016 il suo traffico è cresciuto del 10% con 9,9 milioni di clienti, mentre quello annuale è aumentato del 17%, con 107,4 milioni di viaggiatori che usano il vettore irlandese. L’obiettivo del CEO Michael O’Leary è quello di superare Easyjet entro la fine dell’anno, grazie soprattutto all’entrata in funzione del terzo step del progetto Always Getting Better: a partire da giugno, potremmo assistere ai primi cambiamenti nelle tariffe e nei servizi offerti. Vediamo insieme quali sono.

Il progetto Always Getting Better è stato articolato in tre anni, “mentre l’Anno 1 e 2 sono serviti per capire cosa non piaceva ai clienti del servizio da noi offerto e migliorare l’offerta esistente, nell’Anno 3 ci occuperemo dell’accelerazione e innovazione digitale” ha detto Kenny Jacob, responsabile del marketing di Ryanair, “sempre offrendo tariffe basse, molte destinazioni, e voli in orario”. Anzi, la nuova Carta di circolazione prevede prezzi ancora più bassi, grazie a una strategia di risparmio di carburante che verrà attuata dalla compagnia. Inoltre si prevede una rivoluzione negli interni degli aerei che diventeranno più confortevoli, con sedili più larghi e più distanziati, luci a led e predominanza del colore blu rispetto al giallo: tra il 2019 il 2023 entreranno in funzione 200 Boeing 737s che permetteranno di trasportare fino al 4% in più di passeggeri in maniera più confortevole di quanto avviene oggi.

Tuttavia, il cambiamento maggiore – in vigore dal 16 giugno – riguarderà il costo del bagaglio, prevedendo una semplificazione delle opzioni tariffarie, riducendole da 108 a 6. Al momento, infatti, i prezzi della valigia variano in base al peso (15kg o 20kg), all’alta e la bassa stagione o alla prenotazione online e in aereo. I costi verranno quindi uniformati, eliminando il sovrapprezzo per i bagagli prenotati in aeroporto, ma aumentando la tariffa per chi viaggia in bassa stagione (fino al 50% in più). Il CEO O’Leary difende questa misura sostenendo che la maggior parte dei viaggiatori effettua il check-in bagagli in alta stagione – la percentuale è del 30-35% in estate e del 5% in inverno.

Tuttavia, Raynair sta pensando all’introduzione di tariffe low cost dedicate a scolaresche e gruppi numerosi (con un sito apposito per la prenotazione), oltre all’offerta di servizi extra, come la prenotazione del parcheggio, il trasferimento dall’aeroporto al centro città, il cambio di posto e sconti su eventi e ristoranti. Inoltre verrà introdotto l’auto check-in per chi ha una prenotazione con posto riservato e il programma fedeltà My Ryanair Club che prevede sconti e un volo gratuito ogni dodici voli.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0