A Oxford Street il traffico dei bus potrebbe dimezzarsi molto presto

A Oxford Street il traffico dei bus potrebbe dimezzarsi molto presto

di: -
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Vi ricordate quando vi avevamo detto che Oxford Street avrebbe potuto diventare ben presto una via tutta pedonale? Be’, sapete bene che quando si tratta di cambiamenti così drastici “ben presto” è un concetto piuttosto relativo. Ma si fanno piccoli passi alla volta. E infatti, se il sindaco di Londra si era impegnato a uno sgombero totale del traffico veicolare dall’area entro il 2020, un primo passo potrebbe essere ridurre il numero di bus che attraversano la famosa via dello shopping.

Da amante della bici lo dichiaro esplicitamente: chiunque guidi un qualsiasi tipo di veicolo su Oxford Street sfiora il crollo nervoso. Ecco, appunto, io porto la bici, quindi dovrei essere avvantaggiato, no? Ma neanche per sogno: proprio perché la maggior parte della strada è occupata dai mastodontici bus rossi. Che, essendo così tanti, si incolonnano, si incrociano e rendono insomma impossibile qualsiasi tipo di sorpasso. Per me che sono in bici. Pensate come deve essere per chi viaggia in auto.

Ma anche a piedi la situazione non è delle migliori: perché passare da un lato all’altro della strada al di fuori dei semafori e delle strisce pedonali spesso equivale a un giro di roulette russa. E non è che possiamo sempre aspettare un attraversamento autorizzato dal momento che, per definizione, ci troviamo sulla via dello shopping per eccellenza, e la spola da un negozio all’altro anche ai due lati opposti è imperativa.

Insomma, se molti dei bus che hanno Oxford Street nel loro itinerario sparissero ne beneficeremmo tutti quanti. Soprattutto quelli che i bus li prendono, visto che la maggior parte rimane bloccata nel traffico per parecchio tempo. Tanto che spesso conviene molto di più andare a piedi.

E la riduzione sarebbe alquanto drastica: addirittura si parla di dimezzare il numero dei bus in transito. Almeno stando a quanto annunciato da TfL, che ha proposto un piano per ridurre l’inquinamento nella zona e diminuire il rischio di incidenti per pedoni e veicoli.

Naturalmente i bus non spariranno, ma semplicemente cambieranno itinerario. In alcuni casi deviando percorso o semplicemente interrompendolo agli inizi della strada, alle altezze di Park Lane, Marble Arche e Tottenham Court Road. I bus che dovrebbero cambiare il percorso, secondo la proposta, sono le linee 3, 6, 8, 15, 22, 23, 25, 46, 73, 137, 172, 242, 332, 390, 425, 452, C2, N2, N3, N8, N15, N22 e N73.

Tutto questo anche a fronte di un recente calo dell’utilizzo degli autobus a favore della Tube, e in vista dell’apertura della Crossrail line, che vedrà sempre più persone utilizzare la Tube per muoversi nella zona del West End.

E noi non possiamo che esserne felici.

Il tuo voto: 5
Voti totali: 1

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Lascia un commento

commenti