TRASPORTI

Come prendere la patente in UK: quando e come convertire quella italiana

|
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Per necessità o virtù, dovete guidare a Londra? In città è possibile spostarsi bene anche con i mezzi pubblici, ma per questioni lavorative oppure perché non si vuole rinunciare all’auto, saranno in molti coloro che sono interessati a sapere se è possibile guidare nel Regno Unito con la patente italiana e, in caso contrario, come fare per ottenere la patente in UK.

Il dubbio sorge soprattutto perché a Londra e nel resto del Regno Unito si guida a sinistra, così che si potrebbe pensare che siano necessarie patenti ad hoc per viaggiare oltremanica. In realtà, in quanto possessori di patenti rilasciate in uno stato dell’Unione Europea, non abbiamo troppi problemi: la nostra patente di guida, purché in corso di validità, è riconosciuta, quindi si può viaggiare liberamente senza dovere cambiare patente, soprattutto se soggiorniamo in UK per brevi periodi di tempo.

Anche per chi decide di diventare residente nel Regno Unito (cioè si stabilisce permanentemente in UK per oltre 185 giorni e ha un indirizzo abitativo fisso inglese), l’unico vincolo che viene posto alle patenti europee è che queste scadono al compimento del 70° anno d’età; inoltre, se diventate residenti a Londra avendo compiuto 68 anni (o età maggiore) potete usare la vostra patente solo per tre anni. Dopodiché dovrete rinnovarla secondo le regole stabilite in UK.

Che bisogno c’è quindi di cambiare patente? Dal punto di vista legale nessuno; tuttavia, se si decide di vivere a Londra per diversi anni, le procedure di rinnovo o di sostituzione/duplicato della patente europea in caso di furto o perdita possono diventare più difficoltose. Se siete registrati all’Aire, infatti, non potete richiedere il rinnovo o la sostituzione/duplicato della patente in Italia, ma dovrete rivolgervi alla Driver and Vehicle Licensing Authority (DVLA), che prima di rilasciarvi il nuovo documento, dovrà contattare l’Italia per assicurarsi che non ci siano limitazioni, ritiri o assenza di punti sulla patente. Ciò significa attendere molto più di una semplice procedura e di rischiare che ci siano intoppi.

Per evitare questi problemi, può essere utile (ma non obbligatorio) convertire la propria patente europea in una britannica. Dovete comunque essere residenti in Gran Bretagna e avere una patente in corso di validità o scaduta da meno di tre anni.

Come fare? Andate su questo sito del governo e completate i campi così da vedere qual è la documentazione richiesta (può cambiare in base al paese d’origine e al tipo di patente che si vuole convertire). In linea generale, per guidare un’auto, vi sarà richiesto di scaricare e compilare un D1 form, application for a driving licence e D750 form, inviando la documentazione all’indirizzo e nelle modalità contenute nei moduli. Inoltre, dovrete presentare in allegato anche:

  • La patente italiana originale
  • 1 documento d’identità originale (passaporto o carta d’identità)
  • 1 fotografia formato tessera
  • L’importo riportato sui moduli.

I tempi di attesa per ricevere la patente inglese variano dalle 3 alle 5 settimane.

Diverse sono le regole se volete svolgere un lavoro alla guida a Londra: leggete i nostri articoli su come lavorare come tassista o autista di bus o camion in UK.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto