TRASPORTI

Islington e Hackney contro l’inquinamento: stop alle auto a benzina e diesel

|
EU Network

Tutti coloro che si lamentano – e a ragione – dell’inquinamento dell’aria di Londra gioiranno leggendo questa notizia. Probabilmente chi è solito spostarsi un po’ meno, ma è necessario fare dei sacrifici per mantenere alta la qualità della vita.

Due tra i più popolati quartieri di Londra, Hackney e Islington, hanno infatti deciso di vietare l’uso di tutte le automobili, a meno che non si tratti di veicoli ecologici, durante le ore di punta di alcune aree specifiche.

Si tratta della prima misura di questo genere nel Regno Unito: una stretta molto forte, dato che solo veicoli a emissioni molto basse come macchine elettriche, ibride e a idrogeno potranno percorrere le strade.

Già, ma nello specifico di quali vie e orari stiamo parlando? A partire dal 3 settembre, dalle 7 alle 10 di mattina e dalle 4 alle 7 di pomeriggio dei giorni infrasettimanali tutte le vetture a diesel, benzine e le ibride più vecchie non potranno essere usate in Cowper Street, Singer Street, Tabernacle Street, Paul Street, Willow Street e Blackall Street (Zona 1) e Charlotte Street e Rivington Street (Zona 2).

Queste strade, rinominate “Ultra-Low Emission Streets“, saranno controllate tramite un sistema di telecamere a circuito chiuso: la multa per i trasgressori sarà di 130 sterline (dimezzata se pagata entro due settimane dalla notifica). Il divieto non si applicherà per le macchine già parcheggiate all’interno dell’area.

Il vicesindaco di Hackney ha dichiarato che “non riuscire a innalzare la qualità dell’aria, che causa 10mila morti premature all’anno a Londra, non è più un’opzione. È per questo che siamo diventati più sfrontati da questo punto di vista. Il nostro obiettivo finale è quello di liberare le strade dai veicoli inquinanti – questa misura non è che il primo passo in questa direzione”.

A quanto sembra il provvedimento è stato appoggiato dal 70% dei residenti entro 10 km dalle strade interessate. Non è dunque improbabile che simili misure vengano prese in altre zone di Londra e nel resto della nazione.

Il Consiglio di Hackney ha anche dichiarato di voler installare 180 punti di ricarica per auto elettriche, in aggiunta ai 22 già esistenti: un’operazione che dovrebbe avere luogo l’anno prossimo.

Il sindaco di Londra Sadiq Khan ha già preso una serie di provvedimenti per incoraggiare l’uso di biciclette, degli spostamenti a piedi e in generale il trasporto pubblico, oltre agli incentivi per i veicoli più “puliti”. Oltre a ciò il primo cittadino londinese ha già alleggerito i percorsi più trafficati dai bus e introdotto una tassa per i veicoli più vecchi e quindi inquinanti.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0