TRASPORTI

La Oyster di Londra è la travel card più costosa del mondo

|
AEMORGAN
EU Network

La nostra amata Londra si pone al primo posto per moltissimi primati, ma chissà perché, quando si tratta di soldi, sono tutti negativi. E infatti una ricerca della Deutsche Bank di qualche mese fa ha evidenziato che la Oyster Card è la carta per i trasporti pubblici più costosa del mondo.

Non che ci sia molto da sorprendersi: a £135 di abbonamento mensile, il tesserino blu è causa di quell’aria di mesta desolazione che vige nei conti della maggior parte dei residenti di questa città. E la cosa diventa ancora più deprimente quando guardiamo le differenze con le altre metropoli.

A Dublino un abbonamento mensile costa l’equivalente di £102, ad Auckland £95. A Mumbai, in India, si può addirittura girare con soli £11 al mese (anche se per molti laggiù quella cifra rappresenta anche la spesa al supermercato di un mese).

Ma si tratta solo di uno dei tanti non incoraggianti risultati di questo studio. Londra si conferma come una delle città più care al mondo per gli affitti, quarta per la precisione. Anche se recenti statistiche non la piazzano più ai primi posti delle città più costose in assoluto. In ogni caso non è comunque tra quelle in cui si guadagna di più: salari migliori si possono ottenere a New York, Oslo, Copenaghen, Sydney e Tokyo.

Da un punto di vista più generale, sembrerebbe che in termini di qualità della vita si precipiti al 33mo posto, a causa di questo mix di costi alti, inquinamento, criminalità e tutto il tempo che si perde proprio su quei trasporti che ci costano un occhio della testa. Insomma, vogliamo riconsiderare un po’ la nostra permanenza qui?

Il tuo voto: 5
Voti totali: 2