Logo Londra Da Vivere
TRASPORTI

La rotonda di Waterloo Bridge verrà ridisegnata nel 2020: ecco tutti i dettagli

|
EU Network
AEMORGAN

La viabilità è senz’altro uno dei problemi principali per una grandissima metropoli come Londra, nella quale il numero di auto presenti in strada è davvero preoccupante. Tra le zone più famigerate della città ce n’è una il cui solo nome fa impallidire in modo subitaneo i ciclisti: stiamo parlando della rotonda che immette sul Waterloo Bridge e che circonda il grande cinema IMAX presente nella piazza.

Nel corso degli anni si sono susseguite tantissime denunce da parte dei cittadini in merito alla sicurezza e la scarsa chiarezza delle modalità di circolazione dei mezzi al suo interno rappresenta anche il motivo per cui lo snodo è ampiamente evitato dai possessori di biciclette. Lo stesso Will Norman, commissario del dipartimento Cycling & Walking, l’ha definita “una delle intersezioni stradali più pericolose di Londra”.

È quindi con grande soddisfazione che i londinesi hanno accolto la notizia della discussione e infine dell’approvazione di un piano di ristrutturazione dell’intera struttura viaria, con piste ciclabili separate, illuminazione specifica, segnaletica più chiara, marciapiedi più ampi e in generale un lavoro completo che stravolgerà il design della rotonda.

I lavori, ha annunciato il sindaco Sadiq Kahn, prenderanno il via a partire dall’inizio del 2020: la decisione è stata presa anche in seguito all’emersione di statistiche che dimostrano il crescente utilizzo di bici all’interno della Congestion Charging Zone e quindi la necessità di infrastrutture più sicure per incoraggiare questo trend, positivo sia per la salute dei cittadini che per l’ecologia della città.

progetto roundabout waterloo

Una consultazione pubblica tenuta all’inizio dell’anno ha avuto come risultato l’approvazione da parte del 55% delle persone (circa 1600) che hanno risposto in modo molto forte: il progetto prevede la rimozione della rotonda collocata a sud del Waterloo Bridge. Tra le varie migliorie si segnalano anche strade a doppia corsia, attraversamenti pubblici più chiari per i pedoni (i londinesi sono famosi per la loro velocità) e gli utenti dei bus, ma anche una piazza pubblica nuova di zecca e una fermata dei mezzi pubblici migliorata.

Il consigliere Matthew Bennett, del dipartimento Planning, Regeneration & Jobs, ha affermato che i cambiamenti saranno di grande beneficio anche per i residenti e coloro che lavorano nella zona: “Vogliamo che l’area sia più attraente e quindi le persone vi spendano più tempo, fruendo dei servizi locali e godendo di tutto ciò che può offrire”.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0