Logo Londra Da Vivere
TRASPORTI

Sciopero dei trasporti a Londra questa settimana: tutti i dettagli!

|
EU Network
AEMORGAN

Questa settimana potrebbero esserci seri problemi per chi utilizza i mezzi pubblici a Londra. Da lunedì, infatti, gli autisti di alcune linee di autobus hanno cominciato a scioperare a causa del recente peggioramento delle condizioni lavorative e dei salari.

Nello specifico, sono coinvolti nella protesta più di duemila membri del sindacato Unite che sono impiegati nella RATP, una società di trasporti pubblici di proprietà francese. La portavoce Michelle Braveboy ha comunicato che i termini e le condizioni lavorative sono state prese di mira tanto che alcuni conducenti subiscono una riduzione dello stipendio di 2.500 sterline all’anno.

Ricordiamo che RATP gestisce tre linee sulla rete di autobus di Londra: London United, London Sovereign e Quality Line. I lavoratori della London United, che fornisce servizi di autobus nella zona sud e ovest di Londra, sono in sciopero da lunedì fino a mercoledì, mentre quelli della Quality Line, con capolinea al deposito di Epsom, fino a martedì. Per finire gli autisti della London Sovereign, che gestisce i servizi nel nord-ovest di Londra, hanno scioperato lunedì e si fermeranno nuovamente il 3 marzo.

In totale sono incluse nello sciopero 59 rotte giornalieri, 6 rotte di 24 ore, 6 rotte notturne e 9 rotte scolastiche, tutte concentrate per lo più nel sud-ovest della capitale. Braveboy stessa ha dichiarato che sono previsti gravi interruzioni sulla rete, ma la protesta era inevitabile: “I membri del sindacato non hanno altra scelta che combattere contro questi attacchi, pur rendendosi conto dell’interruzione causata. Sono riluttanti a intraprendere un’azione di sciopero in un momento di emergenza nazionale, ma sentono di essere stati messi al muro“.

Transport for London, dal canto suo, ha rassicurato i viaggiatori affermando che lo sciopero interesserà una piccola parte di mezzi e che comunque garantirà il maggior numero di servizi di autobus possibile.

Nonostante ciò, in questi giorni si consiglia ai pendolari delle zone ovest, sud-ovest e nord-ovest di Londra e di alcune parti del Surrey e dell’Hertfordshire di controllare sul sito il funzionamento della linea da utilizzare. In ogni caso è preferibile calcolare un tempo maggiore di attesa per eventuali spostamenti in quelle zone almeno fino al termine della protesta previsto per giovedì.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0