LAVORO/GUIDE-DOCUMENTI-UTILI

Lavorare come infermieri a Londra: tutto quello che c’è da sapere!

|
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Continuano le nostre guide dedicate a chi cerca lavoro a Londra in settori specifici Dopo aver parlato degli ingegneri, delle baby sitter, degli elettricisti e anche dei make up artist, oggi è il turno degli infermieri. V0olete continuare/iniziare la vostra carriera a Londra in questo settore? Vediamo insieme quali sono i passi da compiere.

Innanzitutto, solo gli infermieri iscritti al The Nursing and Midwifery Council (NMC), l’ente regolatore del settore, possono esercitare la professione nel Regno Unito.

Grazie a normative dell’Unione Europea, il NMC riconosce automaticamente i principali titoli di studio acquisiti in altri paesi dell’UE: il Diploma d’infermiere professionale/Laurea in Infermieristica è il titolo riconosciuto per chi si è formato in Italia. Nel caso non abbiate questo titolo ma vi siete comunque qualificati in Italia o in altro stato UE, potete fare di domanda per il riconoscimento e sarà il NMC a valutare se la vostra qualifica è compatibile con quelle richieste a praticare la professione nel Regno Unito.

Per fare domanda, si dovranno compilare dei moduli scaricabili dal sito www.nmc-uk.org, o richiedendoli chiamando lo 020 7333 9333 o per email al eu.enquiries@nmc-uk.org.

Entro sei mesi dalla ricezione di questi moduli, essi andranno compilati e rispediti al NMC allegando anche una copia certificata dei seguenti documenti – Laurea in Infermieristica o altro titolo certificato dall’ente regolatore italiano -IPAVSI, un certificato di buona condotta o casellario penale rilasciata dalle autorità italiane, fotocopia del passaporto o carta d’identità e un certificato che attesta l’attuale status professionale rilasciato sempre dall’IPAVSI – e una traduzione giurata in inglese di questi laddove solo disponibili in italiano.

Inoltre dovrete pagare £110 per la procedura (pagabile direttamente sul sito del NMC). Considerando le traduzioni e i documenti che vanno richiesti a enti regolatori/autorità italiane, l’intera procedura è piuttosto costosa.

Il NMC ha 3 mesi di tempo per confermarvi o meno l’iscrizione. In caso di esito positivo dovrete pagare una tassa di £120 (nota: questa è una tassa che dovrete pagare ogni anno). Una volta iscritti, comunque, potete esercitare la carriera sia nella sanità pubblica (NHS) che nel settore privato. Ogni tre anni la vostra registrazione al NMC verrà rinnovata se confermate i parametri richiesti (aver completato 35 ore di attività di formazione utili alla pratica e 450 ore di pratica nel corso dei tre anni) e avete rispettato il codice di condotta The code: Standards of conduct, performance and ethics for nurses and midwives (NMC, 2008).

Ai fini del riconoscimento il livello d’inglese non può essere considerato in linea con le normative UE, ma per esercitare la professione a livello pratico un livello d’inglese sufficiente ad interagire con i pazienti, i colleghi e capire le procedure è essenziale.
Per trovare lavoro, il sito del National Health Service è la principale fonte.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto