I 10 quartieri migliori dove vivere a Londra nel 2016

I 10 quartieri migliori dove vivere a Londra nel 2016

di: -
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Ognuno ha la sua zona preferita a Londra e, se si guarda ai gusti e alle esperienze personali, è difficile stabilire quale area della capitale britannica sia la più consigliabile per risiedervi. Tuttavia, il Sunday Times, ogni anno, stila una classifica dei 10 posti migliori in cui vivere a Londra, basandosi su criteri oggettivi, quali il prezzo delle case, il tasso di criminalità e il livello dell’istruzione locale.

L’ultima top ten è stata pubblicata domenica 20 marzo: a guadagnare la vetta è il distretto di Fitzrovia, situato nelle vicinanze del West End e facente parte sia della City of Westminster (la zona ovest) sia del Borough di Camden (la zona est). Famosa per le sue case storiche e per essere stata un tempo la residenza di scrittori come Virginia Woolf e George Bernard Show, secondo il giornale britannico ha “acquistato molto stile” negli ultimi anni.

Sul podio anche Barnes, quartiere situato a sud-ovest della capitale nel Borough di Richmond, da sempre uno delle aree più esclusive e amate di Londra, e Bermondsey, che si trova a breve distanza da Tower Bridge nel sud-est londinese. Bermondsey è una delle tante zone della capitale che nell’arco di pochi anni, grazie a un’opera di riqualificazione urbana, è diventata uno dei quartieri residenziali più in voga. Secondo la guida, Bermondsey ha subito “una trasformazione sullo stile di Shoreditich, passando da essere una zona malfamata a un paradiso per gli hipster”.

Avendo abitato a Bermondsey, posso confermare che è davvero una bella area in cui vivere: è un quartiere piuttosto tranquillo e residenziale, pieno di negozietti e di mercati molto carini come il Maltby Street Market sotto le logge della ferrovia, è vicino a Tower Bridge e London Bridge e collegato molto bene con la maggior parte delle zone di Londra.

Subito dopo si posiziona Crystal Palace, a sud: “Ogni classifica dei migliori posti londinesi deve avere una nuova Clapham”, ha scritto il Sunday Times, “Prima fu Belham, poi Dulwich e, più recentemente, Peckham. Ora, le classi popolari, che sono spinte sempre più fuori dalla capitale a causa dei prezzi folli degli immobili, trovano casa a Crystal Palace, diventata affollata di bar, gente e case”.

Nella classifica seguono poi Fulham (a sud-ovest di Londra), Greenwich (sud-est), Hampstead (nord), Islington (centro-nord), Kentish Town (vicino Camden) e Vauxhall (sud); quest’ultimo è la vera sorpresa della classifica, venendo definito dal periodico “un diamante grezzo”.

Mentre questa classifica si basa sull’analisi di diversi fattori, se siete più interessati a una top-ten dei migliori quartieri londinesi in base ai prezzi delle case, leggete anche questo articolo.

 

Riepilogo classifica “migliori quartieri di Londra in cui vivere” 2016:

  1. Fitzrovia
  2. Barnes
  3. Bermondsey
  4. Crystal Palace
  5. Fulham
  6. Greenwich
  7. Hampstead
  8. Islington
  9. Kentish Town
  10. Vauxhall
Il tuo voto: 1
Voti totali: 2

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Lascia un commento

commenti