Logo Londra Da Vivere
NEWS/CURIOSITA-NEWS

Retrospective Scooters: l’officina di Londra che trasforma Vespe e Lambrette in mezzi elettrici!

|
EU Network
AEMORGAN

Da qualche anno Londra è in prima linea nella lotta contro l’inquinamento atmosferico grazie all’adozione di misure sempre più drastiche soprattutto per quanto riguarda la circolazione dei mezzi a motore.

Per accedere al centro della città con un mezzo che non rientra negli standard europei in fatto di emissioni di polveri sottili è necessario, ad esempio, pagare una tassa di 17 sterline al giorno. Le restrizioni sono ancora maggiori nelle “ultra low emission zones“, zone in cui i mezzi a motore più inquinanti hanno l’obbligo di pagare anche 100 sterline al giorno per circolare.

L’obiettivo è favorire la circolazione dei mezzi quasi del tutto o totalmente non inquinanti, come gli elettrici o gli ibridi, e sposando questa tendenza green l’officina specializzata in scooter italiani Retrospective Scooters ha avuto un’idea brillante. Nel 2017 il proprietario Niall McCart e l’ingegnere elettronico John Chubb hanno ideato uno dei primi kit a livello mondiale per convertire Vespe e Lambrette in mezzi elettrici.

Nessuna paura per gli appassionati più accaniti in quanto la conversione non intacca minimamente la scocca originale dello scooter.  La tanica del carburante e il motore con i relativi ingranaggi vengono sostituiti dalle batterie e da un box di alluminio che gestisce la ricarica dove è installato il software collegato a un’app per il monitoraggio dei consumi. Il costo del kit è di 2500 sterline ai quali bisogno aggiungere quello delle batterie che sono di 1000 sterline per ognuna. 

Solo nella città di Londra Retrospective Scooters ha effettuato ben venti conversioni, alle quali si aggiungono oltre trenta kit spediti in Germania, in Francia, in Italia, negli Stati Uniti, in Giappone e in Australia.

Così come spiega McCart, una volta convertito il mezzo la procedura burocratica da eseguire è semplicissima: “Nel Regno Unito per ogni conversione che effettuiamo presentiamo i relativi documenti alla DVLA, che non fa altro poi che rilasciare al proprietario la carta di circolazione aggiornata dove è scritto che lo scooter da benzina è diventato elettrico. Tutto molto semplice e veloce. Lo stesso avviene in tutti gli altri paesi dove abbiamo spedito il kit. In questi casi sono direttamente i proprietari a comunicare alle rispettive motorizzazioni locali le nuove caratteristiche tecniche del loro scooter. Una volta ricevuta l’autorizzazione, possono continuare a godersi il loro modello vintage circolando in tutta libertà“.

Il kit di Retrospective Scooters rappresenta, quindi, un’ottima soluzione per continuare a godersi il proprio mezzo vintage nel pieno rispetto dell’ambiente, così come confermato dall’ideatore: “Lavoriamo su questo kit perfezionandolo di volta in volta in base a cosa offre la più moderna tecnologia sul mercato. Infatti, il bello di convertire un modello vintage di Vespa, Lambretta, Gilera, Guizzo e altri ancora, è proprio quello di lasciare inalterata l’emozione visiva che offre ogni singolo scooter, aggiungendo quel tocco di divertimento dato dal guidare un mezzo elettrico che risulta essere completamente fluido e senza scatti ma, soprattutto, totalmente rispettoso dell’ambiente che ci circonda. E di questo periodo è un valore aggiunto notevole“.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0