12 parole da conoscere in inglese per cercare casa a Londra

12 parole da conoscere in inglese per cercare casa a Londra

di: -
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Un grosso ostacolo nel cominciare un’esperienza a Londra puo’ essere rappresentato dalla lingua. Vi garantisco che l’inglese scolastico vi servirà a ben poco e che qui, ripartirete da zero.


“Essere poliglotta è una gran cosa, ma solo chi tace può farlo perfettamente in tutte le lingue.”

Non bisogna scoraggiarsi; inizialmente vi sentirete come Totò e Peppino davanti al Duomo di Milano, che tentano invano di parlare con un vigile. In qualche modo vi farete capire, un pò a gesti, un pò in dialetto e un pò in inglese, riuscirete a cavarvela.

Personalmente, i primi mesi li ho passati in casa con un inglese e un cinese…non è una barzelletta, è proprio vero! E vi garantisco che ho trascorso serate intere a ridere come un cretino a qualunque cosa dicessero, senza capire una sola parola di ciò che blateravano.

Lì, seduto su quella sedia, con quella faccia che era un misto fra Flavia Vento di fronte ad un’equazione algebrica e un Chihuahua a cui mostri un trucco di magia con le carte, mi facevo le ossa e l’orecchio ad ascoltare questi che per me, erano geroglifici vocali.

Ecco alcuni termini utili che incontrerete ricercando casa, e parlando con agenzie e intermediari vari:

1) Flat – Appartamento

2) Room – Stanza

3) Double room – Camera con letto matrimoniale

4) Twin room – Camera con due letti singoli separati

5) Landlord – Padrone di casa

6) Landlady – Padrona di casa

7) Admin fee – Compenso richiesto dalle agenzie

8) Accomodation – Sistemazione

9) Minimum term – Durata minima

10) Deposit – Deposito

11) To charge – Addebitare

12) Minimum stay – Permanenza minima per riavere il deposito pagato.

Perciò, prendete carta e penna (o un iPhone se proprio non sapete più cosa sia l’inchiostro) e trascrivete questi piccoli accorgimenti.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Lascia un commento

commenti