Logo Londra Da Vivere
CONSIGLI-UTILI

Trasferirsi a Londra: aspettative vs realtà in 10 fatti

|
EU Network
AEMORGAN

Prima o poi chi inizia a sentire come stretto l’ambiente in cui vive rischia di soffocare se non prende una decisione drastica ma vitale: trasferirsi in un altro luogo.

E poche città hanno la stessa attrattiva di Londra, per una quantità enorme di motivi che vanno dalla ricchezza della proposta culturale alle ampie possibilità lavorative, passando per la proiezione verso il futuro fino alla sensazione di trovarsi al centro del mondo.

Dunque, la capitale britannica rappresenta per molti una meta da da sogno, carica di aspettative, non soltanto per una vacanza ma proprio come luogo in cui spostare tutta la propria vita.

Già, ma siamo sicuri che questi sogni a occhi aperti combacino con quella che è effettivamente la quotidianità di Londra, passato l’entusiasmo dei primi tempi? Vediamo in 10 fatti – da leggere ironicamente – come le aspettative spesso si scontrino con la realtà londinese.

Trasferirsi a Londra: dal sogno alla realtà in 10 mosse

  1. Il tuo obiettivo era quello di trovare casa con nuovi amici, all’insegna dell’indipendenza economica e dell’autonomia totale. Peccato che molti tra i giovani londinesi acquisiti si trovino spesso a cercare l’aiuto della mamma, sia in termini economici che di faccende domestiche
  2. A Londra si va alla ricerca del lavoro dei sogni, qualcosa che faccia sentire appagati e doni un significato allo sforzo quotidiano. Tuttavia quel lavoro è diventato velocemente importante solo perché serve a pagare l’affitto, tutt’altro che economico.
  3. Sapevi che avresti dovuto lavorare duramente, ma altrettanto duramente vorresti divertirti. Però quando arrivi a casa sei talmente stanco che ti rimangono le energie sufficienti per cenare e andare a dormire.
  4. Come sappiamo bene, Londra è piena di ristoranti prestigiosi e interessantissimi. Volevi provarli tutti, ma dopo la prima volta hai capito che avresti dovuto trascorrere il resto del mese a mangiare scatolette per non esaurire tutto lo stipendio.
  5. Speravi che Londra ti avrebbe reso una persona migliore e più sicura di sé. Ma tra piccole e grandi ansie, ritmi frenetici e scadenze senti di non essere in grado di prendere delle decisioni decenti.
  6. In una grande metropoli incontrerai sicuramente persone meravigliose, avrai così tante occasioni per socializzare… certo, se il tuo unico desiderio dopo essere stato compresso in un vagone della metro non fosse tornare a casa per metterti davanti a Netflix.
  7. Pensavi che saresti diventato un’enciclopedia vivente di Londra, andando alla scoperta di tutti gli anfratti della città. E invece conosci a malapena il quartiere in cui vivi, e ancora peggio quello in cui lavori.
  8. In modo simile avevi giurato di non perderti neanche una delle mostre che arricchiscono la vita culturale di Londra. Ma ogni volta che avresti il tempo devi fare la spesa al supermarket e preferisci andare al pub a bere una pinta.
  9. Pensavi che gli amici ti avrebbero invidiato per la tua grande e coraggiosa mossa di trasferirti in una grande città, ma in realtà non capiscono affatto come tu possa vivere in un posto così costoso.
  10. Infine, avevi giurato di non diventare mai un londinese da stereotipo, scontroso e rude. Eppure sei il primo a borbottare rumorosamente se qualcuno cammina a zigzag sul marciapiede o se ti vengono richieste informazioni turistiche.
Il tuo voto: 1
Voti totali: 10