Logo Londra Da Vivere
CORONAVIRUS

Londra in Tier 3: quali sono le nuove regole da seguire?

|
EU Network
AEMORGAN

Le avvisaglie c’erano, e alla fine è accaduto davvero. Londra è ufficialmente finita nel Tier 3 del sistema di contenimento sanitario della pandemia da Coronavirus. Ma cosa significa in concreto per i cittadini, a livello di spostamenti, pranzi al ristorante, e visite a casa degli amici? Ecco un sintetico vademecum che vi aiuterà a orientarvi.

Nuove Restrizioni

Negli ultimi giorni, nella City ma anche nel Sud Est, si era registrato un aumento dei contagi da Covid-19 con picchi davvero preoccupanti nella settimana che si concludeva l’8 dicembre. Soprattutto a Havering (1.222), Redbridge (1.109) e Newham (1.084).

Pertanto, a partire dalla mezzanotte di mercoledì 16 dicembre 2020, Londra passerà ufficialmente al Tier 3 che comprende restrizioni più rigide. Ecco cosa c’è da sapere.

Tier 3 a Londra: Le Nuove Regole

  • Smart-working: Si raccomanda a tutti, come sempre, di praticare lo smart-working in tutti i casi in cui sia possibile.
  • Pub, Cafè, Ristoranti: Fine della pacchia. Tutti i ristoranti, café e pub dovranno chiudere al pubblico, anche quelli che offrono spazi all’aperto; in compenso potranno offrire servizi di take-away.
  • Negozi: Lo shopping nei negozi fisici sarà ancora consentito, purché il punto vendita si adegui alle misure anti-Covid che includono l’uso della mascherina per i clienti e il distanziamento sociale.
  • Parrucchiere: Barbieri, estetisti, parrucchieri restano aperti, purché si adeguino alle misure anti-Covid che includono l’uso della mascherina per i clienti e il distanziamento sociale.
  • Amici & Famiglia: Sono consentiti gli incontri all’aria aperta e nei parchi fino a un massimo di 6 persone, ma non ci si può incontrare in giardini privati o al chiuso, se non si fa parte dello stesso nucleo familiare o della medesima bolla.
  • Viaggi: Si raccomanda di limitare gli spostamenti e i viaggi al minimo possibile, soprattutto al di fuori della propria area, se non per lavoro e per il tempo strettamente necessario.
  • Hotel: Restano chiusi tutti gli hotel, i B&B, i campeggi e le guest house, a meno che uno non ci viva, o non le usi -con ragionevolezza e misura- per lavoro, educazione o allenamento.
  • Sport: Assistere ai piccoli eventi sportivi è ancora possibile, ma si richiede una capacità massima del 15% di persone presenti. Per i grandi eventi, invece, porte chiuse ai fan. Le strutture sportive restano aperte, ma i corsi di gruppo -inclusi danza e fitness- sono vietati. Lo sport all’aria aperta è possibile, purché con un adeguato distanziamento sociale. Niente attività al chiuso, tranne che per le persone con disabilità e i minorenni.
  • Luoghi di Culto: Restano aperti, ma è fatto divieto di socializzare con chiunque fuori dalla propria famiglia o bolla personale.
  • Matrimoni & Funerali: Fino a 15 persone per i matrimoni e fino a 30 per i funerali, ma sempre seguendo le regole di distanziamento sociale.
  • Intrattenimento Indoor: Chiudono cinema, teatri, bowling, musei, piste di pattinaggio, casinò, e sostanzialmente qualunque attività al chiuso.
  • Intrattenimento Outdoor: Restano aperti, ma solo nelle sezioni effettivamente all’aperto. Concerti e eventi musicali, anche se all’aperto, restano vietati ad esclusione dei Drive-Thru.
Il tuo voto: 0
Voti totali: 0