GUIDA

Cosa fare in caso di smarrimento o furto di passaporto e carta d’identità a Londra

|
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Qual è l’incubo più un grande di un turista che viene a Londra o di chiunque debba partire in viaggio? Per molti sarà senz’altro la possibilità di perdere i propri documenti, come il passaporto e la carta d’identità, per poter attraversare il confine e andare oltremanica. Sperando che non sia mai necessario, vediamo insieme cosa fare se i vostri documenti di viaggio vengono smarriti o rubati.

Per entrare o uscire dal Regno Unito, i cittadini italiani devono essere in possesso di una carta d’identità valida per l’espatrio o di un passaporto. In caso di smarrimento o furto di questi documenti, quindi, non recatevi in aeroporto sperando di partire mostrando la patente di guida o la tessera sanitaria perché con tutta probabilità rimarrete a terra.

La prima cosa da fare quando vi accorgete di aver smarrito un documento, sia che siate turisti sia che abitiate a Londra, è denunciare lo smarrimento o il furto alla polizia locale (il numero di pronto intervento 112 è attivo in tutti i paesi UE). Fate una copia della denuncia e recatevi al Consolato o all’Ambasciata d’Italia a Londra.

Se siete turisti o residenti all’estero con urgenza di rientro in Italia

Se siete turisti o risiedete a Londra e dovete tornare con urgenza in Italia, richiedete all’Ufficio consolare un E.T.D. (Emergency Travel Document) che è valido per il solo viaggio di rientro in Italia o nel Paese di stabile residenza all’estero se non abitate in Italia (o altra destinazione in casi eccezionali). Per ottenere l’E.T.D. dovete presentare all’ufficio consolare la seguente documentazione:

  • denuncia di smarrimento o furto del passaporto o della carta d’identità;
  • due fototessere dell’interessato uguali, frontali, a colori formato 25x40mm;
  • titolo di viaggio del richiedente;
  • ricevuta del pagamento del costo del documento (pari a 1,34 euro).

Ricordatevi che in caso il vostro documento venga trovato, sarà probabilmente portato all’ufficio consolare, quindi una volta rientrati in Italia o tornati a Londra potete contattare il Consolato o l’Ambasciata per capire se il vostro passaporto o carta d’identità è stato ritrovato. In caso di ritrovamento, potete richiedere che il documento vi venga spedito a casa per posta con spese di spedizione a vostro carico o andarlo a prendere presso l’ufficio consolare.

Se avete tempo per richiedere un nuovo passaporto

Nel caso di smarrimento o furto del passaporto, dovete presentare la denuncia di smarrimento e furto all’ufficio consolare, insieme a due fototessere come al punto precedente e altri documenti che possono agevolare la vostra identificazione, come patente di guida, fotocopie del documento rubato/perduto o tessera sanitaria.

A questo punto è il Consolato che deve richiedere il Nulla Osta alla questura o al Consolato del paese di residenza dell’interessato: una volta ottenuto, può rilasciare il nuovo passaporto.

Se siete iscritti all’AIRE

Se siete iscritti all’Anagrafe Italiani Residenti Estero potete richiedere anche una nuova carta d’identità in caso di smarrimento e furto, presentando i documenti elencati in precedenza. Se non siete iscritti all’AIRE e non avete un passaporto, potete richiedere il già descritto documento provvisorio per il rimpatrio E.T.D..

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto