NEWS

A Londra arriva il cronut, il cornetto-ciambella nato a New York

|
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Sapete cos’è un cronut? Non è una marca di scarpe, né l’ultimo modello di smartwatch. È un dolce inventato dallo chef francese Dominique Ansel, proprietario di una pasticceria a New York. Un dolce che è un matrimonio tra altri due: un cornetto francese e una ciambella americana. Croissant + donut = Cronut. Chiaro, no?

Ansel lo ha inventato, e brevettato, nel 2013. Esatto: ci ha messo un bel marchio sopra. Per cui la sua pasticceria, la Dominique Ansel Bakery, è l’unico posto in tutto il mondo dove si possono mangiare i cronut originali. Un po’ come la torta Sacher, che in teoria si può mangiare solo nella pasticceria Sacher di Vienna. In teoria. In pratica tutti la fanno, e ci piazzano pure il nome sopra, in barba ai diritti di registrazione.

Con il cronut sono stati meno sfacciati, forse perché gli americani ci mettono poco a fare causa. Il dolce si è diffuso in numerose varianti e nomi diversi nelle pasticcerie di tutto il mondo. Anzi, in realtà molti dichiarano di averlo inventato ancora prima che Ansel ci ponesse il brevetto. Ma, quale che sia la verità, lui è stato il primo furbo a pensare al trademark.

Ma questo, a noi, in che modo ci riguarda? Be’, pare che Dominique Ansel abbia deciso di aprire una pasticceria a Londra. E di vendere i suoi cronut ufficiali proprio qui. Gioia e giubilo! Non stiamo nella pelle.

Magari qualcuno, tipo il sottoscritto, è davvero curioso di assaggiare questa prelibatezza. Ma in soldoni, di cosa si tratta? Dell’impasto del croissant modellato all’interno della formina per la ciambella, fatto strafriggere, e riempito con qualche crema. Cose simili si riescono forse anche a trovare in giro per Londra, ma magari non così facilmente, visto che nessuno esporrebbe il nome cronut in vetrina (vedasi di nuovo: plotone di avvocati che ti bussano alla porta).

Ansel, invece, non solo potrà vendere quello che è suo diritto, ma anche altre creazioni: come il DKA, un croissant caramellato; e i cookie shot, bicchierini realizzati con l’impasto dei cookie e riempiti con latte alla vaniglia.

Lo chef francese si dice molto eccitato per questa sua nuova apertura: “Nonostante io sia cresciuto in Francia, così vicino a Londra, non ho avuto occasione di visitare la città se non da adulto. Quando l’ho fatto, mi sono subito innamorato della miscela di culture e lo spirito del posto. Londra non solo ti dà accesso a tutti gli ingredienti provenienti dall’Europa, è anche un’ottima occasione per imparare qualcosa lungo il percorso”.

Curiosi? Affamati? Pazientate, perché c’è da aspettare ancora un po’. Il nuovo branch della Dominique Ansel Bakery aprirà verso la fine di questa estate. Sappiamo comunque dove sarà: in piena Belgravia, e precisamente al 17-21 Elizabeth Street, SW1W 9RP. Cominciamo a leccarci le labbra.

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto