Il Big Ben ha smesso di suonare: tutti i dettagli

Il Big Ben ha smesso di suonare: tutti i dettagli

di: -
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

10 APRILE 2017. Il momento dell’ultimo rintocco è arrivato: il Big Ben, da questo weekend, ha smesso di suonare. La notizia era stata data quasi un anno fa e adesso sono iniziati i lavori di ristrutturazione dell’orologio simbolo per eccellenza di Londra che dureranno ben tre anni, fino al 2020. Lavori necessari visto che la Elizabeth Tower ha ben 158 anni e necessita di un rinnovamento, ma è la prima volta che il Big Ben viene chiuso per un periodo così prolungato. Tuttavia, mentre la torre resterà chiusa per tre anni, si spera che l’orologio possa tornare a funzionare e a scandire le giornate dei londinesi già tra qualche mese. Trovate tutti i dettagli sui lavori e la Clock Tower di seguito.

29 APRILE 2016. Il Big Ben è uno dei simboli più rappresentativi di Londra e per oltre 150 anni ha continuato a scandire il ritmo della vita dei londinesi; tuttavia, negli ultimi giorni è stata ufficializzata la notizia che le campane dell’iconico orologio smetteranno di suonare per un periodo prolungato.

Il Big Ben, che entrò in funzione nel 1859 suonando ogni quarto d’ora, ogni mezz’ora e ogni ora, ha adesso bisogno di alcuni lavori di manutenzione essenziali che verranno effettuati a partire dall’inizio del 2017 e dureranno per circa tre anni. Un portavoce della House of Commons ha dichiarato che il suono delle campane verrà interrotto per “diversi mesi” durante il restauro ma che i rintocchi verranno ripristinati in occasione di alcuni eventi speciali.

Il progetto di rinnovamento, che costerà circa 29 milioni di sterline, prevede la riparazione della facciata, ai quattro quadranti e ai meccanismi interni dell’orologio, delle crepe nella torre (ufficialmente chiamata Elizabeth Tower) e del tetto, in stato di corrosione. “Dobbiamo inizia i lavori il più presto possibile se vogliamo che le future generazioni possano godere della bellezza e dei rintocchi del Big Ben” ha detto Steve Jaggs, che si occupa della manutenzione del Great Clock, “se non interveniamo subito, lo stato di questo prezioso monumento sarà sempre peggiore”.

Anche se tendiamo a identificare sia l’orologio sia la torre con il termine Big Ben, in realtà questo nome si riferisce alla Great Bell, la più grande campana – dal peso di 13,5 tonnellate – delle cinque che sono situate all’interno della torre; quest’ultima, un tempo chiamata semplicemente Clock Tower, è stata poi ribattezzata Elizabeth Tower durante il Giubileo di Diamante del 2012 in onore della Regina Elisabetta II.

Fino ad ora, le campane dell’orologio avevano smesso di suonare solamente durante la Prima Guerra Mondiale e in occasione dei funerali del Primo Ministro Winston Churchill nel 1965 e per quelli di Margaret Thatcher nel 2013. Tranne alcuni piccoli inconvenienti, l’orologio è stato fermato per 26 giorni nel corso di nove mesi nel 1976 a causa di un guasto e nel 2005 il meccanismo dell’orologio è stato stoppato per 33 ore per permettere dei lavori di manutenzione all’orologio e alle campane.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Lascia un commento

commenti