Logo Londra Da Vivere
NEWS

A Londra inaugurato un murale dedicato a George Michael!

|
EU Network
AEMORGAN

Un piccolo grande evento riguardante una leggenda della musica pop caratterizza la prima edizione della Brent Biennal, che come intuibile si svolge nell’omonimo quartiere e va arricchire l’offerta culturale di Londra. In esposizione 23 opere d’arte realizzate per l’occasione, specificamente ispirate alla cultura, ai luoghi e alle persone famose provenienti da Brent.

Tante le forme artistiche presenti: si va dalla scultura alle installazioni sonore, passando per i graffiti di grandi dimensioni e terminando con opere molto più intime. L’obiettivo comune è quello di raccontare passato, presente e futuro di Brent, nonché celebrare le persone che hanno contribuito a creare e a dare forma al quartiere.

La biennale non si svolge in un unico luogo, ma viene ospitata da gallerie, musei e spazi pubblici, e anche la modalità di fruizione è variabile, dato che è possibile imbattersi in opere anche casualmente, trovandosi queste su cartelloni stradali, edifici, lavanderie o ancora in 10 biblioteche. Minimo comune denominatore delle opere di artisti quanto internazionali che locali, è quella della gratuità della visita (sempre nel rispetto delle misure anti-Covid).

Tra le opere che maggiormente sono stato oggetto di pubblicità, allo scopo di rendere nota l’operazione al pubblico, c’è il grande murale dell’artista Dawn Mellor, localizzato lungo Kingsbury Road,

Si tratta di un omaggio a George Michael, eroe locale dato che il cantante è nato nelle vicinanze e ha qui trascorso i primi anni di vita, frequentando la scuola di zona. L’opera d’arte è una sorta di montaggio di differenti situazioni e momenti della vita e della carriera del cantautore: le fonti sono le più disparate, ma si possono riconoscere citazioni a celeberrimi video musicali che hanno visto protagonista il frontman degli Wham!

Uno dei fattori di interesse di Mellor nei confronti di Michael è il ruolo pionieristico all’interno della comunità LGBTQ+, di cui dopo qualche anno è diventato una figura di riferimento. Non a caso è proprio la fama e il successo ad essere il vero protagonista del murales, una sorta di reinvenzione iconoclasta in cui l’ossessione celebrativa dei fan viene osservata anche nelle sue sfumature più oscure.

Sul sito ufficiale della Brent Biennal è possibile scoprire l’intero programma, con tanto di mappa dove sono localizzate le varie opere d’arte. Ricordiamo che l’evento culturale si svolgerà da sabato 19 settembre a domenica 13 dicembre.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0