NEWS

Brexit: l’Ambasciata e il Consolato di Londra lanciano un servizio di assistenza per gli italiani

|
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
TELC

Dubbi su Brexit e soprattutto su cosa succederà ai cittadini italiani residenti nel Regno Unito? Noi di Londra da Vivere abbiamo scritto una guida alla Brexit, ma per ogni problema di natura burocratica o più specifica da oggi potete rivolgervi all’Ambasciata d’Italia che, in collaborazione con i Consolati Generali di Londra ed Edimburgo, ha deciso di avviare un servizio di assistenza dedicato agli italiani sul tema.

Per accedere a tale servizio, basterà recarsi sul sito web dell’Ambasciata e consultare la Pagina Brexit. La sezione è divisa in tre sezioni: notizie, FAQ e calendario di incontri.

Nella sezione notizie troverete tutte le news aggiornate sulle principali tappe e sui negoziati tra Regno Unito e Unione Europea, mentre la seconda sezione è dedicata alle Domande Frequenti (FAQ), dove si forniranno, nella forma di domande e risposte, informazioni di dettaglio sull’impatto, attuale o potenziale, della Brexit sullo status dei cittadini UE che vivono nel Regno Unito.

Visto le numerose domande arrivate all’Ambasciata nelle ultime settimane, la sezione FAQ è inizialmente costruita partendo da queste problematiche. Chi non trova la risposta ai suoi dubbi, può porre le sue domande scrivendo all’indirizzo email lodra.brexit@esteri.it, unico indirizzo di posta abilitato a questo fine. Ovviamente la sezione verrà aggiornata in base ai nuovi quesiti e all’evoluzione dei negoziali.

Inoltre, troverete anche un calendario di incontri, che saranno organizzati mensilmente, ricalcando il modello degli incontri Primo Approdo. Queste giornate serviranno per rispondere il più possibile alle domande degli italiani che si registreranno tramite il sito web del Consolato. Agli incontri parteciperanno professionisti, come avvocati o esperti di diritto europeo. Non ci sono ancora date stabilite al momento, ma verranno pubblicate a breve in questa pagina.

È bene sottolineare, però, che né il Consolato di Londra o di Edimburgo né l’Ambasciata offrono un servizio di assistenza legale personalizzata, cioè non seguono casi individuali. Inoltre, non forniscono assistenza nella compilazione dei moduli di richiesta dei certificati di residenza permanente da presentare all’Home Office.

Il tuo voto: 4
Voti totali: 3

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto