Logo Londra Da Vivere
NEWS

Coronavirus: l’idea del governo per evitare una seconda ondata che spaventa i commercianti

|
EU Network
AEMORGAN

Nel Regno Unito continua a salire la paura di una seconda ondata di contagi soprattutto dopo l’impennata di casi positivi al Coronavirus dell’ultima settimana. Basti pensare che per tre giorni consecutivi si sono registrati più di tremila contagi, facendo salire l’indice R da 1 a 1,2.

Per scongiurare un nuovo lockdown, il governo potrebbe intervenire con nuove restrizioni imponendo una sorta di coprifuoco in tutto il Paese. A confermarlo è stata una fonte governativa di alto livello che ha rilasciato una dichiarazione al Daily Telegraph.

Secondo le nuove misure, tutti i locali dovrebbero chiudere al pubblico dalle 22.00 alle 5.00 così come è stato imposto la settimana scorsa a Bolton a causa dell’aumento esponenziale di contagi. In quella fascia oraria i ristoranti, pur non accogliendo clienti al loro interno, sarebbero ovviamente autorizzati ad occuparsi di cibo da asporto.

Secondo il Segretario alla sanità Matt Hancock, in Belgio questa sorta di coprifuoco nazionale si è dimostrato efficace nel far rallentare il tasso di contagi e quindi potrebbe essere uno strumento molto utile anche nel Regno Unito.

La discussione in merito, comunque, è ancora aperta e non è stato comunicato nulla di ufficiale. Intanto da lunedì è scattata la cosiddetta “regola del sei” ovvero il divieto di raduni sociali sia al chiuso che all’aperto con più di sei persone. Le multe per i trasgressori partiranno da £ 100 e verranno raddoppiate ai recidivi fino ad un massimo di £ 3.200. Questa legge non sarà applicata solo nel caso di riunioni di lavoro, per la scuola, per le celebrazioni di matrimoni e funerali e per le attività sportive di squadra. 

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0