Logo Londra Da Vivere
NEWS/CURIOSITA-NEWS

Ecco perché potreste vedere animali super carini dei dintorni di Londra!

|
EU Network
AEMORGAN

In questo momento siamo tutti più che affamati di buone notizie, a causa della pandemia di coronavirus Covid-19 e di tutte le conseguenze e le sofferenze che questa ha portato.

E noi ne abbiamo una: a Londra, per esempio, gli amanti della natura potranno concedersi un bel sorriso sapendo che presto la città verrà ripopolata con un simpaticissimo animale.

Stiamo parlando dell’arvicola acquatica europea, più comunemente nota come ratto d’acqua. Nonostante il nome poco lusinghiero, questa specie protetta potrebbe scomparire, trattandosi di uno dei mammiferi britannici più a rischio.

Londra dunque sarà teatro di un’operazione che inizialmente avrà come centro operativo l’Hogsmill River di Kingston, nella parte settentrionale della capitale.

Qui, infatti, verranno reintrodotte le arvicole acquatiche (che in inglese sono note come “water voles”), nella speranza che i teneri e soffici animali si diffondano in altre parti della città e poi nel resto della Gran Bretagna.

L’arvicola acquatica europea assomiglia a un incrocio tra un topo e un grande porcellino d’India, grazie alle loro code lunghe. Tuttavia sono davvero molto graziose e agili, quando nuotano ricordano i movimenti delle lontre.

Lo status di specie protetta deriva dalla perdita dell’habitat naturale in Gran Bretagna, nonché della crescita della popolazione dei loro predatori naturali, i visoni americani, che come si può intendere dal nome non rappresentano una specie nativa.

SONY DSC

L’intervento descritto sopra è stato organizzato da Citizen Zoo, un gruppo locale di Kingston che ha raccolto migliaia di sterline, circa 18mila, per reintrodurre gli animali nella natura: grazie al crowdfunding saranno 200 gli esemplari messi in circolazione.

Con il denaro raccolto inoltre verrà persino ingaggiato un “ranger” apposito, il cui lavoro sarà proprio quello di sorvegliare l’andamento dell’operazione e il tentativo di trasferire l’intero progetto da Kingston ad altre parti di Londra.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0