NEWS

Eletto il nuovo sindaco di Londra: è Sadiq Khan!

|
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Londra ha il suo nuovo sindaco: è il laburista Sadiq Khan! Si confermano così i pronostici che volevano il candidato progressista favorito rispetto ai restanti undici avversari, in particolare rispetto a Zac Goldsmith, in corsa per il Partito Conservatore.

Le elezioni per il nuovo sindaco di Londra e i membri della London Assembly si sono svolte ieri dalle 7 di mattina alle 22:00, in unico turno. Nonostante alcuni problemi, tra cui l’incendio a Vauxhall che ha rallentato l’afflusso ai seggi, così come i disguidi a Bernet, dove molti votanti hanno scoperto di non essere registrati, le votazioni si sono svolte regolarmente e questa mattina alle 8 è iniziato lo sfoglio delle schede nelle 14 London Assembly Constituencies. Alle 17:10 ore inglesi, il The Telegraph riportava in tempo reale i risultati del primo scrutinio: Sadiq Khan è risultato vincente nelle constituency di Barnet and Camden, Brent and Harrow, City and East, Enfield and Haringey, Greenwich and Lewisham, Lambeth and Southwark e North East, mentre Zac Goldsmith in West Central, South West, Merton and Wandsworth, Havring and Redbridge, Ealing and Hilingdon, Croydon and Sutton, Bexley and Bromley. In totale, Khan è in testa con 9 punti di scarto – 44,2% rispetto a 35% – su Golsmith. Tuttavia, dopo il primo spoglio, si è dovuto procedere con quello delle seconde preferenze prima di poter ufficializzare il vincitore, in quanto è richiesto il 50% dei voti per essere eletto.

Per la prima volta nella storia della capitale inglese è stato eletto sindaco un cittadino britannico di origine pachistana e di religione musulmana (di professione avvocato per i diritti umani), dato che testimonia la sempre maggiore multietnicità di Londra. Leggi qui il suo programma. Nelle ultime ore, intanto, Boris Johnson, che ha guidato la città negli ultimi otto anni, si è congedato su Twitter: “È stato bello vedere per l’ultima volta il mio ufficio questa mattina e rispondere alle vostre ultime domande – grazie Londra per gli ultimi 8 anni” e “è il momento di andarmene dal City Hall – essere stato il vostro sindaco è stato il privilegio più grande”.

Per quanto riguarda invece la London Assembly, i laburisti hanno conquistato il 44% dei voti, seguiti dai Conservatori al 35%, il Green Party al 6%, i Liberal Democrats al 5% e lo Ukip al 4%. Non ce l’ha fatta a essere eletta membro della London Assembly nella circoscrizione di Havering and Redbridge Ivana Bartoletti: la candidata Labour è stata sconfitta per pochi voti dal conservatore Tory Keith Prince. Un peccato, poiché sarebbe stata la prima italiana a entrare nel consiglio di Londra.

Dati record anche per l’affluenza: con il 45,6% di aventi diritto al voto che si sono presentati alle urne, le elezioni del sindaco di Londra 2016 si attestano tra quelle che hanno registrato la più alta affluenza di sempre. Risultato simile nel 2008, quando l’affluenza fu del 45,3%.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto