TEMPO-LIBERO/MOSTRE

Michael Jackson On the Wall: tutto sulla mostra dedicata al re del pop a Londra

|
EU Network

Michael Jackson alla National Portrait Gallery: cosa sapere sulla mostra

Da alcuni anni la National Portrait Gallery di Londra dedica moltissime esposizioni non solo ai grandi nomi della storia dell’arte, ma anche a personaggi iconici non convenzionalmente legati a quel mondo. Ne è un esempio la mostra che è in esposizione per tutta l’estate e che è totalmente ispirata a Michael Jackson, l’icona più importante della musica pop e fonte di ispirazione per l’arte contemporanea. Se siete fan del compianto re del pop, quindi, non potete perdere questa mostra temporanea: ecco tutto quello che c’è da sapere, da cosa vedere, a quanto dura, dagli orari di apertura, fino al costo dei biglietti di “Michael Jackson: On the Wall”.

Michael Jackson On the Wall: cosa vedere alla mostra alla National Portrait Gallery

Michael Jackson, lo sappiamo, è un artista camaleontico ed eclettico che ha letteralmente rivoluzionato il mondo della musica e dello spettacolo grazie alle sue canzoni, ai suoi video e alle sue coreografie particolarissime. L’artista è stato fautore di mode e tendenze che hanno influenzato il costume e la società per interi decenni, dagli anni Ottanta fino ai primi del Duemila. Ancora oggi i suoi dischi continuano a essere i più venduti e la schiera dei fan non accenna a diminuire. Non molti sanno, però, che Jackson ha avuto una forte influenza anche sul mondo dell’arte contemporanea: sono tantissimi gli artisti che hanno preso ispirazione dal cantante a partire da Andy Warhol che per la prima volta nel 1982 utilizzò la sua immagine per un’opera diventata famosissima.

Michael Jackson: On the Wall” è il progetto artistico dedicato per l’appunto a questo aspetto inusuale del Re del Pop. Per tutta l’estate, alla National Portrait Gallery, saranno esposte opere provenienti da collezioni pubbliche e private di tutto il mondo dedicate al cantante. Gli artisti in questione saranno tantissimi: Rita Ackerman, Dara Birnbaum, Candice Breitz, Marvin Gaye Chetwynd, Njideka Akunyili Crosby, Mark Flood, Isa Genzken, Maggi Hambling, David Hammons, Lyle Ashton Harris, Jonathan Horowitz, Gary Hume, Rashid Johnson, Isaac Julien, David LaChapelle, Louise Lawler, Klara Liden, Glenn Ligon, Paul McCarthy, Rodney McMillian, Dawn Mellor, Lorraine O’Grady, Catherine Opie, Yan Pei Ming, Grayson Perry, Paul Pfeiffer, Faith Ringgold, Donald Urquhart, Kehinde Wiley, Hank Willis Thomas , Andy Warhol e Jordan Wolfson.

Nicholas Cullinan, direttore del museo, è entusiasta del progetto e ne ha voluto sottolineare soprattutto l’aspetto innovativo:

“Michael Jackson: On the wall esplora con un approccio completamente nuovo e radicale l’impatto culturale di una figura unica attraverso l’arte contemporanea. Tutti gli artisti in mostra, nonostante appartengano a diverse generazioni e impieghino una vasta gamma di media, sono affascinati da ciò che Jackson ha rappresentato e da quello che ha inventato. La mostra rappresenta qualcosa di completamente nuovo per il museo, per la materia e il profilo degli artisti che sono stati invitati a partecipare”.

L’esposizione è aperta dal 28 giugno al 21 ottobre, un periodo non casuale in quanto a fine agosto Jackson avrebbe compiuto sessant’anni. I biglietti sono già acquistabili sul sito ufficiale dell’evento: i costi sono compresi tra £ 17.50 – £ 22.00.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0