La rivoluzione delle biciclette al Design Museum di Londra

La rivoluzione delle biciclette al Design Museum di Londra

di: -
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Credo che sia la centennesima volta che apro un post dichiarando quanto è bello andare in bici, come godo della cultura londinese delle due ruote, e quanto amo correre libero per le strade di Londra con il vento che mi accarezza i capelli, anche quando ci sono -8 gradi e un acquazzone che guarda caso comincia quando esco di casa e finisce appena arrivo a destinazione.

Naturalmente quando parto con il mio incipit da velocipede è perché voglio introdurre un argomento in tema. E questa volta le nostre amate biciclette non saranno in movimento, bensì oggetto da esposizione museale. E, per la precisione, del London Design Museum.

La mostra Cycle Revolution verrà inaugurata il 18 novembre 2015 e proseguirà fino al 30 giugno 2016. Quindi, appassionati di ciclismo, avete un bel po’ di tempo per trovare una domenica di pioggia dove rifugiarvi in questo sofisticato museo del quartiere di Bermondsey.

La mostra si concentrerà sull‘esplosione di popolarità che la bicicletta ha avuto come mezzo di trasporto dalla Seconda Guerra Mondiale in poi. Ma da semplice strumento di locomozione essa è diventata anche uno sport, nonché un elemento di stile che identifica come uno status symbol chi la guida.

Ma le biciclette sono anche uno strumento in continua evoluzione meccanica, e ad essa si associano ulteriori accessori che allo stesso modo si evolvono seguendo le necessità performanti e le tendenze. Insomma, si può ben capire come sia proprio il museo del design di Londra il luogo più adatto per ospitare un’esibizione del genere. La mostra sulle biciclette guarderà al passato per interrogarsi su quale sarà il futuro delle due ruote.

Cycle Revolution osserverà il mondo del ciclismo attraverso gli occhi di quattro subculture: high perfomers (atleti di alto livello), thrill seekers (gli acrobati spericolati), urban riders (i ciclisti metropolitani come il sottoscritto) e cargo bikers (i fattorini, suppongo). Questo è quello che si può intuire dalla pagina del sito ufficiale del London Design Museum.

La mostra sarà inclusa con il biglietto di ingresso del museo, che intero costa £13, mentre ridotto studenti £9.75. A meno che non siate membri o bambini sotto i 6 anni, in tal caso avrete ingresso gratuito. Il London Design Museum è aperto tutti i giorni, tranne il 25 e 26 dicembre, dalle 10.00 alle 17.45 (ultimo ingresso 17.15).

Concludo con un pezzo musicale in tema che siete fortunati a non potermi sentire cantare: “I want to ride my bycicle, I want to ride my bike…” Ehi! Com’è che sento lo stesso che mi state fischiando?!

Cycle Revolution, dal 18 novembre 2015 al 30 marzo 2016 al London Design Museum, 28 Shad Thames, London SE1 2YD

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Lascia un commento

commenti