Natural History Museum a Londra: cosa vedere, orari e ticket

Natural History Museum a Londra: cosa vedere, orari e ticket

di: -
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Sia che siate a Londra per 3 giorni, per una vacanza di 5 giorni o più, non può mancare nel vostro itinerario una visita al Natural History Museum, il Museo di Storia Naturale, sicuramente una delle attrazioni più belle e interessanti della capitale. È infatti uno dei musei gratuiti di Londra più conosciuti e non è un caso: dall’architettura magnifica dell’edificio (varrebbe la pena visitarlo anche solo per ammirare la hall) alle collezioni presenti, lascia a bocca aperta sia gli adulti che i bambini.

IMG_7560

Cosa vedere

Situato a South Kensington (nelle vicinanze si trovano anche il V&A Museum e lo Science Museum), il Natural History Museum è ospitato in una grande e maestosa costruzione vittoriana, la cui sala d’ingresso ricorda un po’ gli interni di Hogwarts, la scuola di Harry Potter (un altro motivo per cui i bambini la adoreranno). Tuttavia, ancora più sorprendente è la quantità dei reperti contenuti al suo interno, circa 70 milioni, grazie ai quali il Natural History Museum è uno dei musei di scienza naturale più grandi e importanti al mondo.

Oggi, il Museo di Scienze Naturali si divide principalmente in due parti: le Life Galleries, dedicate alla zoologia, paleontologia e biologia umana, e le Earth Galleries, specializzate in storia della Terra, Geologia e Risorse Minerarie. All’interno delle Life Galleries, si trova il famosissimo percorso alla scoperta dei dinosauri, dove, oltre ai fossili esposti, è possibile ammirare una ricostruzione interattiva del predatore più temuto della storia, il T-Rex. I dinosauri si trovano nella zona blu (il museo è ulteriormente suddiviso in zone per aree tematiche), che include anche le sezioni dedicate ai pesci, rettili, anfibi, invertebrati marini, mammiferi e biologia umana.

IMG_7632

Nella zona verde del museo, potete invece ammirare uccelli, rettili, fossili marini, minerali e meteoriti, mentre la zona rossa è dedicata all’evoluzione della Terra. Di quest’ultima sezione, di particolare interesse sono la scala mobile che porta i visitatori al centro della Terra e la simulazione di un terremoto di forte magnitudo, oltre ad altri vari percorsi interattivi interessanti (anche per chi, come me, ha sempre avuto difficoltà ad amare le lezioni di scienza).

Una delle attrazioni più visitate del Natural History Museum è la zona arancione, comprendente il giardino naturale e il Centro Darwin, aperto nel 2009, che ospita 17 milioni di insetti e 3 milioni di piante distribuiti su ben otto piani. È però possibile visitarlo con un tour multimediale della durata di 45 minuti.

Unica nota negativa per chi si appresta a visitare il museo in questi mesi: il famoso scheletro di Diplodocus che per anni è stato al centro della Central Hall, chiamato Dippy, è al momento in tour nel resto del Regno Unito ed è stato rimpiazzato dall’enorme balena blu.

Orari e Prezzi

Il Natural History Museum è aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.50 (l’ultimo ingresso consentito è alle 17.30). Gli unici giorni di chiusura sono il 13 luglio e dal 24 al 26 dicembre. L’ingresso, come abbiamo detto è gratuito (si può dare un’offerta), anche se è necessario pagare un biglietto per le mostre temporanee, che potete consultare sul sito ufficiale del museo.

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Lascia un commento

commenti