Logo Londra Da Vivere
TEMPO-LIBERO/RISTORANTI

A Londra arriva il nuovo ristorante asiatico Lucky Cat di Gordon Ramsay ispirato alla Tokyo anni 30

|
EU Network

Ottime novità per tutti gli appassionati di gastronomia residenti a Londra, città che offre un ampio ventaglio di proposte culinarie per tutte le tasche, dai ristoranti stellati allo street food più gustoso.

Uno dei massimi rappresentanti dell’esposizione mediatica dell’arte della cucina, ovvero l’irascibile Gordon Ramsay, sta infatti per tornare a Londra. Sono passati più di dieci anni da quando lo chef scozzese ha aperto un nuovo ristorante nel West End, ma la temutissima celebrità ha annunciato da poco i progetti relativi alla sua prossima impresa.

Il Lucky Cat, così si chiamerà la Mecca di tutti i food-addicted londinesi, aprirà infatti 21 anni dopo l’inaugurazione del primo ristorante di bandiera di Gordon Ramsay, a Chelsea, alla quale ne sono seguite molte altre, anche all’estero.

Il locale sito a Mayfair prenderà il posto del Maze, il quale è stato chiuso pochi giorni fa dopo essere stato insignito di una stella Michelin dal 2006 al 2015. L’apertura è prevista per l’estate del 2019, come è stato annunciato in una serie di post sui social media a tema felino da parte del ristoratore, il quale ha affermato che il design si ispirerà ai pub della Tokyo degli anni ’30.

Il Lucky Cat è stato descritto come un autentico ristorante asiatico e un’eccitante lounge notturna; neanche a dirlo, il nome del locale deriva dal popolare portafortuna asiatico a forma di gatto dalla zampa semovente.

Gordon Ramsay ha affermato: “Non vedo l’ora di aprire le porte del Lucky Cat e portare i sapori e la cultura asiatica a Mayfair. Posso dire in tutta onestà che non ci sarà un brutto posto in tutto il locale: ogni tavolo godrà di una vista eccezionale e ogni ospite avrà l’occasione di provare qualcosa di speciale.”

A occuparsi del menu sarà lo chef Ben Orpwood, il quale si descrive come un maniaco del tofu e ciò suggerisce che probabilmente, come in molti altri ristoranti di proprietà di Ramsay, ci sarà una particolare attenzione per le opzioni vegane.

Un cambio di direzione, quello del noto chef, che ha fatto seguito ad alcune criticatissime esternazioni contro il cibo vegano e gli aderenti a questa scelta di vita-alimentare. Forse anche perché si tratta di un mercato in rapida espansione che fa gola anche a uno chef e imprenditore navigato come il conduttore di Hell’s Kitchen.

Il tuo voto: 5
Voti totali: 1