TEMPO-LIBERO/RISTORANTI

Social dining a Londra: come funziona e quali sono i siti

|
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Sebbene adori vivere da sola, uno degli aspetti a volte più tristi è il dovere cenare senza compagnia. E soprattutto cucinare. Le persone che la pensano come me sono ptobabilmente parecchie in quanto, da qualche anno a questa parte, è nata la moda del social eating, ossia del condividere un pranzo o una cena con sconosciuti per socializzare.

Il fenomeno, arrivato recentemente in Italia, si è diffuso inizialmente proprio nel Regno Unito: sempre più persone decidono di aprire le proprie case per invitare a cena chi si vuole unire. Come fare? Ovviamente il tutto è reso facile e veloce dal web: esistono infatti dei siti che si occupano proprio di favorire il social dining, facendo incontrare chi vuole organizzare una cena e chi vuole partecipare. Ecco quali sono i siti su cui trovare opportunità di social eating a Londra.

WeFiFo

Il meccanismo è molto semplice: chef professionisti, amatoriali o persone che amano cucinare possono organizzare un pranzo o una cena e invitare chiunque voglia partecipare. Basterà iscriversi al sito e introdurre il proprio evento. Gli utenti che sono interessati a partecipare a un’occasione di social eating potranno selezionare gli eventi in base al luogo e al tipo di pasto ricercato (es. picnic, BBQ, afternoon tea, cena stellata…) e potranno anche visualizzare le recensioni degli altri utenti. Una volta deciso dove andare, basterà prenotare il proprio posto (come si fa al ristorante) e WeFiFo vi invierà tutti i dettagli per partecipare all’evento.

VizEat

VizEat (abbreviazione per Visit-Eat), è invece specializzato in eventi di social dining pensati per i turisti. Nata a Parigi, la piattaforma è arrivata nel Regno Unito a settembre 2015 ed è usata anche in Italia. L’obiettivo è quello di fare incontrare gente del posto che organizza cene a casa propria con i turisti che hanno così la possibilità di conoscere la cultura e i residenti della città, oltre a evitare le spesso esose tariffe dei ristoranti.

Trybe

Trybe è una app per smartphone. È specializzata nel fare trovare diverse offerte nel raggio di pochi chilometri all’utente che cerca un’esperienza di social dining. Opera soprattutto nell’East londinese, postcode E1 ed E2. In questo caso si può anche ordinare cibo fatto in casa e portarlo a casa (takeaway o anche consegna a casa).

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto