The Freud Museum: ad Hampstead la casa del padre della psicanalisi

The Freud Museum: ad Hampstead la casa del padre della psicanalisi

di: -
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Che siate veri e propri conoscitori delle teorie del “padre della psicanalisi”, ammiratori del suo lavoro o semplici curiosi, la casa museo di Freud a Londra non vi deluderà.

Per prima cosa perché non si tratta di una delle mete turistiche classiche, ma di una piccola “chicca”, se vogliamo anche un po’ nascosta all’interno di uno dei quartieri più suggestivi di Londra, ovvero Hampstead.

Potrebbe anche capitarvi di non notarla subito, appartata in una stradina secondaria e ben protetta da siepi rigogliose. Per visitarla consultate gli orari aggiornati sul sito ufficiale o sulla pagina Facebook dedicata e preparatevi a pagare una piccola fee di 7 pound, ma ne vale la pena!

L’abitazione al numero 20 di Maresfield Gardens è infatti la stessa che Freud scelse dopo essersi trasferito a Londra nel 1938, in fuga dall’Austria in seguito all’annessione al regime nazista.

La casa di Hampstead è diventata quindi casa di famiglia e studio del padre della psicanalisi e proprio in questa atmosfera di abitazione e studio possono oggi immergersi i visitatori.
Molti degli arredi che troverete saranno proprio quelli che in origine si trovavano nell’abitazione austriaca di Freud ed è davvero affascinante la collezione di cimeli archeologici romani, greci, egiziani e orientali che appassionavano lo studioso.

Alle pareti delle stanze si alternano foto di famiglia a didascalie sulla vita e il lavoro non solo di Freud ma anche della figlia Anna, l’unica a seguire le orme paterne e a distinguersi con le sue ricerche pionieristiche nel campo della psicanalisi infantile. Fu proprio Anna a decidere di trasformare la casa di famiglia in un museo, The Freud Museum, per illustrare il lavoro del padre e preservarne la memoria.

A seconda del periodo in cui deciderete di visitare la casa troverete inoltre mostre e allestimenti diversi. Immancabile in ogni caso la visita allo studio, con il celeberrimo e confortevole divano sul quale si stendevano i pazienti.

Curiosi di visitarla?

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Lascia un commento

commenti