Abbonamento Metro a Londra: come funziona e dove attivarlo.

Abbonamento Metro a Londra: come funziona e dove attivarlo.

di: -
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Tenetelo a mente: a Londra non sarete mai così lontani da una stazione metropolitana da poter giustificare ritardi, appuntamenti mancati e dimenticanze di vario tipo.

La London Tube, con le sue 12 linee ed i suoi 150 anni suonati, è decisamente efficiente.

Ma per ‘dare confidenza’, come le brave ragazze di un tempo (eh, direi, vista l’età anagrafica!), merita qualche attenzione in più. Certamente l’impatto iniziale può destare qualche perplessità: costi, sovraffollamento e complessità nell’utilizzo sono i punti deboli del mezzo. C’è da dire però che gli ultimi due sono compensati, per un verso, dalla frequenza dei treni, in media ogni 2 minuti –un vero miraggio per una metro italian- e, per l’altro, dall’estrema fruibilità di tutto il sistema di trasporto, che dopo qualche utilizzo risulta già più “cordiale”, proprio come la vecchia signora di cui sopra.

Il problema dei costi, invece, è in parte superabile grazie alle carte pensate per chi utilizza frequentemente i mezzi o per un soggiorno prolungato. Parliamo della Oyster Card e della Travelcard, che permettono un netto risparmio rispetto all’acquisto di un singolo biglietto (i prezzi aggiornati al 2016 sono disponibili in questa pagina).

La Oyster Card è la tessera magnetica che consente di accedere a tutto il trasporto pubblico londinese ed è quindi ideale per chi conta di fermarsi per più di un giorno così come per chi ci vive. E’ inoltre conveniente perché prevede una tariffa sempre più bassa rispetto a quella del biglietto tradizionale. Come dire, risparmiare tempo e denaro! La Oyster Card può essere utilizzata secondo due modalità: “pay-as-you-go” oppure con un abbonamento Travelcard.

Nel primo caso, si sceglie di utilizzare la carta a consumo, “pay-as-you-go” appunto, ovvero di caricare sulla carta una cifra equivalente al costo dell’abbonamento giornaliero, tetto massimo oltre il quale non saranno scalati altri importi (Daily Price Cap). E’ possibile quindi effettuare viaggi illimitati senza mai pagare più della tariffa massima.

Una precisazione, questo “cappello” giornaliero varia in base all’orario e alle modalità di viaggio. Le tariffe per l’orario di punta si applicano dalle 06:30 alle 09:29 e dalle 16:00 alle 18:59 (lun-ven, esclusi i giorni festivi). In tutte le altre fasce orarie, valgono le tariffe al consumo fuori orario di punta, comprese festività e fine settimana. Sono inclusi viaggi su autobus, metropolitana (Tube), tram, DLR, London Overground e servizi della National Rail nella città di Londra.

In poche parole, paghi per quanto effettivamente viaggi e il risparmio è notevole: nella sola zona 1, un biglietto ordinario per una tratta in metro costa £4.70, con la Oyster Card lo stesso viaggio costa £2.20. I biglietti degli autobus costano £2,40 per ogni corsa, con la Oyster il prezzo è di £1.45.

In alternativa, si può optare per un abbonamento (Travelcard) che permette di effettuare viaggi illimitati in metropolitana, DLR e treni e, in più, sugli autobus di Londra per la durata desiderata (7 giorni, 1 mese, 1 anno). Il tutto nelle zone e nei giorni specificati. Possiamo scegliere di acquistare la Travelcard in formato cartaceo o di addebitarla sulla Oyster Card (che, per inciso, può includere fino a tre abbonamenti diversi).

Come si usa la carta magnetica? Basta un semplice touch-in in entrata e touch out in uscita, ovvero è sufficiente strisciare la Oyster Card sull’apposito cerchio giallo al tornello. In questo modo il sistema calcola l’importo del viaggio effettuato in base alle zone attraversate. Sugli autobus, basta un touch in e sui tram una convalida prima di salire a bordo. Attenti a non bighellonare davanti ai tornelli, frugando tra le mille carte del nostro portafogli: potrebbero arrabbiarsi!

Si può acquistare l‘abbonamento, ricaricarlo e controllare il proprio credito residuo:

Online su www.tfl.gov.uk/oyster (è utile anche registrare la propria carta per poterla gestire comodamente)

In uno dei 4.000 punti rivendita Oyster presenti nelle edicole e nei negozi in tutta Londra (si può cercare il più vicino qui: ticketstoplocator.tfl.gov.uk)

Presso le biglietterie automatiche (con touch screen!) e non, presenti nelle stazioni di metropolitana (Tube), DLR e London Overground e National Rail

Presso i Centri Informazione autorizzati

Per tutti i dettagli sulle tariffe aggiornate fate sempre riferimento al sito ufficiale del Transport for London (www.tfl.gov.uk/oyster), che include anche una guida in lingua italiana (http://www.tfl.gov.uk/cdn/static/cms/documents/tr139305-oyster-aw-italian.pdf).

Enjoy your travel!

metrolondra

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Lascia un commento

commenti

Comments are closed.