NEWS

Arriva la nuova moneta da 1 sterlina: entrerà in vigore il 28 marzo

|
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Abitate a Londra e il vostro portafoglio è pieno di monete da 1 sterlina? Sbarazzatevene al più presto possibile perchè tra poco non potrete più utilizzarle. Dal prossimo 28 marzo, infatti, nel Regno Unito entrerà in vigore una nuova moneta dello stesso valore che, per un lasso di tempo, convivrà con la vecchia fino alla sostituzione definitiva a partire dal 15 ottobre.

La nuova sterlina è costituita da due metalli, così come appare la moneta da un euro: un anello esterno color dell’oro e la parte interna color argento. Oltre ad essere più leggera della vecchia, anche se con un diametro leggermente maggiore, una delle caratteristiche particolari che presenta è un ologramma che, a seconda dell’angolazione da cui viene vista, cambia dal simbolo della sterlina ‘£’ al numero 1.

Ma perchè sostituire una moneta lanciata sul mercato nel 1983 e con centinaia di milioni di pezzi ormai in circolazione? La motivazione principale per cui il governo inglese ha preso questa drastica decisione è il problema della contraffazione. Secondo le ultime stime, infatti, attualmente è in circolazione un totale di circa 2,2 miliardi di monete autentiche da 1 sterlina, ma ci sarebbe un surplus di 45 milioni di pezzi falsi in giro per il mondo.

Per contrastare questo problema la nuova sterlina ideata non sarà più rotonda ma con dodici lati che, perciò, renderanno molto difficile la riproduzione. La Zecca Reale, organismo autorizzato a coniare le monete nel Regno Unito, è ovviamente orgogliosa di questo nuovo prodotto ed ha affermato che la nuova sterlina sarà “la moneta in circolazione più sicura al mondo“.

In vista della nuova introduzione, i cittadini che posseggono le vecchie monete sono ovviamente invitati a spenderle prima che perdano valore. Se, invece, si è in possesso di una quantità cospicua di monete si potrà agire in due diversi modi: dal 28 marzo potranno essere cambiate in monete nuove in qualsiasi ufficio postale oppure depositate in un conto risparmio in una filiale della propria banca. L’importante è tenere a mente che si ha tempo fino al 15 ottobre, data in cui le vecchie sterline saranno messe fuori corso e non potranno essere più cambiate in banca, in quanto la Bank of England non offrirà più tale servizio.

Ovviamente anche le attività commerciali dovranno prendere i dovuti accorgimenti a riguardo ed essere preparati al cambio di moneta. Ad essere particolarmente interessati saranno i rivenditori che usufruiscono di macchine self service: i negozianti dovranno seguire le indicazioni rilasciate dalla Zecca Reale e confrontarsi il prima possibile con i fornitori delle loro macchine a gettoni per effettuare il cambio in modo tempestivo.

Il tuo voto: 5
Voti totali: 2

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto