Logo Londra Da Vivere
NEWS/CURIOSITA-NEWS

Sei un vero londinese solo se hai provato queste 23 esperienze!

|
EU Network
AEMORGAN

Forse non ci avete mai fatto caso, ma chi vive a Londra, non importa se da pochi mesi o da svariati anni, acquisisce inevitabilmente delle abitudini che solo i veri londoners possono capire. Ecco le 23 esperienze da provare almeno una volta per essere considerati dei londinesi doc!

  • Avvicinarsi ai tornelli della metropolitana con in mano la Oyster Card, ovvero il biglietto elettronico che si usa per i trasporti pubblici nella capitale inglese;
  • Imparare a camminare molto velocemente tra la folla in strada, superando soprattutto i turisti spaesati che passeggiano senza meta;
  • Addormentarsi sulla metropolitana o sull’autobus notturno per poi risvegliarsi all’ultima fermata della corsa;

  • Non aver mai osato sostare sul lato sinistro di una scala mobile;
  • Trovare la via d’uscita in stazione senza mai svoltare nel lato sbagliato;
  • Scoprire qual è il negozio su Brick Lane che vende i bagel più buoni di tutta la città;

  • Essere consapevoli che una pinta a £ 5,50 è un vero e proprio affare;
  • Farsi fotografare sulla celeberrima scalinata rosa del Frank’s Cafè;
  • Pagare un affitto altissimo per un appartamento minuscolo;
  • Fare affari di ogni tipo al mercatino di Portobello;

  • Passare dal brunch alla serata al pub con gli amici senza fare neanche una sosta a casa;
  • Saper consigliare agli amici il miglior ristorante di Chinatown;
  • Non aver mai pronunciato in modo errato le parole “Marylebone”, “Southwark” o “Ruislip”;
  • Stare in piedi in metro esattamente davanti alle porte che si apriranno di fronte all’uscita della stazione;
  • Sostare sulla banchina della metro calcolando il punto esatto in cui si apriranno le porte del treno;

  • Noleggiare una bici elettrica per tornare a casa pur di non pagare il taxi;
  • Incontrare qualche conoscente nel grande magazzino Topshop;
  • Saper dove camminare ad Oxford Street per evitare la folla;
  • Aver un punto vendita IKEA preferito;

  • Disperarsi per la chiusura del proprio ristorante o locale di fiducia;
  • Rifiutarsi di andare dall’altra parte del Tamigi per evitare un viaggio snervante;
  • Dare indicazioni ai turisti senza neanche guardare né la mappa della metropolitana né i percorsi degli autobus;
  • Nonostante il caos e il traffico cittadini, essere sempre più soddisfatto di aver scelto Londra come città in cui vivere!
Il tuo voto: 0
Voti totali: 0