TEMPO-LIBERO

Visitare Londra in 3 giorni a Natale: sì, è possibile!

|
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Prima di argomentare questa tesi è necessario fare una premessa: visitare Londra in 3 giorni significa, con molto probabilità, tornare a casa con le caviglie gonfie e le gambe doloranti.

Detto questo, nonostante saranno in molti a dirvi “3 giorni a Londra? Ma così non vedi niente!” sappiate che la cosa è fattibile e che, nonostante le corse a cui gareggerete con gli altri turisti tra le strade della città, sarete letteralmente affascinati dalla magia del  Natale londinese.

Ma prima di tuffarsi in questa fantastica esperienza è necessario conoscere alcune informazioni basilari prima di tutto riguardanti il funzionamento dei collegamenti e i trasporti durante le festività natalizie.

Per chi non lo sapesse, la città è servita da cinque aeroporti, tutti distribuiti attorno ad un cerchio. Sconsiglio Luton che, sito al nord della città, impiega un’ora e più, by train o by bus, per London city. Così come il famoso Stansted, situato a nord-est . Poi abbiamo il City Airport, a est della città, che offre il modo più veloce per raggiungere il centro: solo 27 minuti by tube, ecco perché i voli da lì hanno spesso prezzi esagerati.

I due restanti aeroporti sono di sicuro quelli che agevoleranno il vostro viaggio, sia in termini di tempo che di denaro. Gatwick, Londra sud, raggiunge la città in 40 minuti con national rail e vi porta sulla overground o Victoria line; Heathrow, Londra sud-ovest, raggiunge la città con una sola linea metro, la Piccadilly line, spendendo solo 3£!

Quello che bisogna sapere, e che non tutti sanno, è che il 25 dicembre Londra si spegne, tutti i negozi sono chiusi (supermarket compresi), anche i servizi pubblici (metropolitana compresa) quindi vi raccomando vivamente di pianificare la partenza prima o dopo il giorno di Natale, anzi suggerirei prima, il 24 dicembre in giornata, dato che il giorno di Santo Stefano danno il via ai saldi del 70% su tutti i brand, comprese le grandi firme.

 

Scopri tutti gli eventi in programma nel periodo natalizio a Londra!

 

Ad ogni modo, in qualunque angolo della città vi troverete, respirerete la magia del Natale e le visite da non perdere sono le seguenti:

Coven Garden: nasce come mercatino del vintage, allocato a nord della Piccadilly line. Lì artisti di strada si esibiscono a tutte le ore con musica dal vivo, spettacoli comici e da circo, immersi in decorazioni natalizie mozzafiato.

Oxford circus: la famosissima via dello shopping accompagna con musica soft e bellissime luminarie. Oxford circus conduce, a piedi, sulla Regent Street che a sua volta porta in Trafalgar Square, la famosa piazza che ospita The National Gallery, il museo che detiene tutta la storia dell’arte più rilevante.
London Eye e Big Ben, rispettivamente la, cosiddetta, ruota panoramica sulla quale vengono applicati effetti di luce speciale e la sede del parlamento.

Hyde Park Corner: il parco di Lady Diana a Natale diventa Winter Wonderland, il più grande mercatino della città e parco divertimenti con giostre per bambini e adulti, pista di pattinaggio su ghiaccio birrerie, fish&chips. L’ingresso al parco è gratuito.

Camden town: dicano sia la “vera Londra” quindi non potete escluderla ma, essendo un po’ più distante dal centro, la terrei per ultima. Il grande mercato su più livelli caratterizza Camden.

Lo so, vi state chiedendo come si fa a vedere tutte queste cose in soli 3 giorni. Molti non lo sanno e buttano via soldi per salire a bordo del sightseeing bus, quando esiste l’autobus numero 88, di cui i capolinea Camden town (London North) e Clapham Common (London South), attraversa il centro, con un prezzo normale di 1,40£.

Con un ombrello in borsa resistente al vento, le mappe in strada vi guiderrano per un rapido e logico tragitto pedonale. Per esempio, partendo da Waterloo, stazione metro della Northen line situata in prossimità della ruota panoramica, si può facilmente farsi trasportare a piedi fino a Westminster, dove si contempla il Big Ben su sfondo a colori della London Eye.

Da lì basta prendere di nuovo la tube, scendere a Coven Garden station e seguire il percorso Leicester Square (con immancabile sosta da M&Ms per gli amanti del cioccolato), Oxford street e Regent street e se le vostre gambe non vi hanno ancora abbandonato potete finire con Green Park. Per esperienza, è sufficiente un giorno per le visite a piedi godendosi e respirando un vero clima natalizio, il giorno seguente alla visita in Camden e una mezza giornata in Hyde Park per gli ultimi acquisti di souvenirs prima della partenza.

Have a good time in London!

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto