Logo Londra Da Vivere
NEWS

La National Portrait Gallery chiuderà per tre anni

|
EU Network
AEMORGAN

Una delle più importanti pinacoteche del mondo e di Londra – la National Portrait Gallery- sta per chiudere momentaneamente i battenti a causa di alcuni lavori di ammodernamento e manutenzione. Riaprirà tra ben 3 anni, dunque è questo il momento di correre ad ammirarne i tesori.

È tra i musei più ammirati del globo terracqueo, e vanta milioni di visitatori ogni anno. All’interno della National Portrait Gallery si trova infatti una delle più ampie raccolte di ritratti esistenti, oltreché sculture, fotografie e caricature, con oltre 1.300 opere collocate in ordine cronologico dal Rinascimento all’epoca contemporanea, disposte su tre piani.

Tra le chicche che ospita, il celebre Chandos, ritenuto il ritratto di Shakespeare più attendibile, e il rivoluzionario quadro anamorfico di Edoardo VI (che potete ammirare nel video qui di seguito):

Tra le altre punte di diamante, Anna Bolena, Samuel Pepys, John Keats, D. H. Lawrence, J. B. Shaw, T. S. Eliot, Bertrand Russel ma anche Paul McCartney, Elizabeth Taylor, Margareth Thatcher e addirittura -new entry- il cantautore Ed Sheeran.

Purtroppo, però, molte di queste meraviglie saranno presto ricollocate in un archivio o redistribuite negli altri musei del Regno Unito per consentire il rinnovo degli ambienti dell’ala Est e del piazzale antistante; un impegno da ben 35,5 milioni di Sterline che avrà come effetto collaterale la chiusura dell’intero corpo museale per almeno 3 anni.

L’inizio dei lavori è in programma per giugno 2020, il che significa che avete 8 mesi scarsi di tempo per programmare la vostra visita in uno dei templi della cultura dei nostri giorni.

Anzi, visto che ci siamo, vi consigliamo di dare un’occhiata all’esposizione attuale, intitolata “Pre-Raphaelite Sisters” e visitabile fino al 26 gennaio 2020.

Si tratta di una mostra che racconta l’affascinante storia di 12 donne eccezionali che hanno contribuito in modo significativo allo sviluppo e alla diffusione del movimento della Confraternita dei Preraffaelliti. “Modelle, artiste, creatrici, partner e poetesse,” si legge sul sito del National Portrait Gallery. “Scoprite le storie non dette della Sorellanza delle Preraffaelite. A distanza di 170 anni dalla prima mostra dei pre-raffaeliti nel 1849, la “Sorellanza delle Preraffaelite” esplora il contributo spesso ignorato di 12 donne a questo iconico movimento artistico. Grazie alle nuove scoperte e alle opere mai viste prima provenienti da collezioni private e pubbliche da tutto il mondo, riveleremo le donne dietro i quadri, e i loro ruoli creativi nelle fasi successive al movimento, tra il 1850 e il 1900.”

Per maggiori informazioni e per prenotare i vostri biglietti -cosa che vi consigliamo calorosamente di fare al più presto- vi rimandiamo alla pagina ufficiale della mostra sul sito del museo. Si parte da 18€ a persona, senza convenzioni.

Il tuo voto: 5
Voti totali: 1