Logo Londra Da Vivere
TEMPO-LIBERO/ATTRAZIONI

Tra le api e la lavanda a pochi chilometri da Londra: riapre la Mayfield Lavender Farm

|
EU Network
AEMORGAN

Nonostante Londra sia una metropoli all’avanguardia da molti punti di vista, c’è sempre qualcuno che si lamenta dell’assenza di spazi verdi e di paesaggi naturali. Lasciando stare la vastità e la gran quantità di parchi pubblici, chi avanza inutilmente certe polemiche farebbero bene a salutare l’attesissima riapertura della Mayfield Lavender Farm, il campo di lavanda distante pochi chilometri dalla City.

Il 1 giugno ci sarà infatti l’inaugurazione di questo spazio dalle infinite sfumature viola della grandezza di 25 acri che, ne siamo sicuri, continuerà a essere uno degli appuntamenti fissi dell’estate londinese, almeno sui social media. È infatti prevedibile l’invasione di scatti su Instagram, Facebook e Twitter di giovani e meno giovani circondati dalle impressionanti distese di lavanda.

Ma il vero centro dell’attenzione di qualsiasi fotografia non può che essere la tipica cabina londinese rossa che si erge orgogliosa in mezzo alla Mayfield Lavender Farm: naturalmente non potrete fare telefonate, ma una così bella macchia di colore sarà adattissima per degli shooting di particolare impatto.

Si ricorda che per gli amatori della fotografia naturalmente non c’è alcun sovrapprezzo previsto per gli scatti, ma nel caso di professionisti con attrezzature specifiche, e sopratutto dai fini commerciali, è necessario registrarsi sul sito e pagare la fee richiesta.

La prospettiva ideale per una bella gita è però quella di fermarsi almeno una giornata per godere quanto più possibile di una boccata d’aria fresca: alla Mayfield Lavender Farm si può mangiare e bere, dato che è operativo un ristorante che offre panini, hamburger e torte, nonché una vasta gamma di bevande tra le quali non può mancare un inedito sidro alla lavanda, per non parlare del più “classico” tè del pomeriggio alla stessa fragranza. Tuttavia all’interno del campo non sono permessi picnic per questioni di decoro e pulizia dello stesso.

Il campo è aperto tutti i giorni dal 1 giugno al 1 settembre, dalle 9 di mattina alle 6 di sera. Il biglietto d’ingresso ha un costo di 2,50 sterline per adulto, mentre è gratis per i bambini e ragazzi al di sotto dei 16 anni. Con il ticket è previsto anche il parcheggio, per quanto la capacità sia limitata. Naturalmente il negozio del campo vende piante di lavanda e tutta una serie di prodotti da bagno e da cucina dall’inconfondibile profumo.

Per i più avventurosi, si fa per dire, è previsto anche un giro sul trattore, dal quale si potranno osservare i tre tipi differenti di lavanda, che vengono apprezzate anche da api e farfalle (il costo del tour è di 10 sterline a persona, inclusivo di ingresso al campo e tè del pomeriggio). Inoltre è possibile anche organizzare party privati grazie ai due gazebo che campeggiano nel parco, ognuno da 16 posti (per un minimo di 12 partecipanti).

Tra le novità del 2019 figura anche la speciale “Lavender Bee Safari Experience”, ovvero un’introduzione guidata al lavoro dell’apicultore. I visitatori potranno scoprire in tutta sicurezza come viene prodotto e raccolto il miele, che ovviamente potranno assaggiare. Le giornate in cui avvengono queste iniziative, dal costo di 55-75 sterline per gruppo, sono limitate e sono segnalate sul sito ufficiale.

Il tuo voto: 4
Voti totali: 1