Logo Londra Da Vivere
TEMPO-LIBERO/MUSEI

Ad agosto un bagno di cultura: a Londra riaprono Science Museum, Natural History Museum e il V & A

|
EU Network
AEMORGAN

Ottime notizie per tutti coloro che amano la cultura e che si sentivano orfani di alcune delle istituzioni culturali più amate di Londra. Dopo la riapertura della National Gallery e l’annuncio dell’imminente ripresa delle attività della Tate (prevista per il 27 luglio), anche il mese di agosto vedrà il ritorno in grande stile di musei iconici della metropoli.

Stiamo parlando del Natural History Museum, dello Science Museum e del Victoria & Albert Museum: tre poli culturali che ogni anno attraggano milioni di visitatori e che rappresentano una boccata d’aria per tutti quei genitori che vogliono offrire ai loro figli un pomeriggio d’intrattenimento all’insegno della scienza e dell’arte. Situati tutti nel quartiere di South Kensington, che non a caso dai locali è denominato “Museum Quarter”, tutti questi musei sono stati costretti a chiudere lo scorso marzo a causa dello scoppio della pandemia da Coronavirus.

Come prevedibile, visti gli accorgimenti presi da istituzioni simili, non sarà più possibile entrare in uno di questi musei senza alcun preavviso. Dimenticavi dunque le scene da film alla Woody Allen in cui un innamorato, in anticipo sul proprio appuntamento, si infila tra le sale per una passeggiata all’insegna della meraviglia: il Covid-19 impone infatti un rigido sistema di prenotazione, senza la quale l’accesso è proibito.

Il primo a aprire, il 5 agosto, sarà il Natural History Museum, che tutti quanti conoscono anche senza mai esservi stati per il celeberrimo scheletro della balenottera azzurra che sovrasta la sua sala principale. La maggior parte delle stanze saranno aperte, per quanto alcune, a causa dell’impossibilità di garantire il distanziamento sociale, dovranno essere chiuse. Aperta anche la caffetteria, per quanto con posti a disposizione ridotti. Come già detto, i biglietti gratuiti dovranno essere prenotati in anticipo sul sito.

Orari: dal mercoledì alla domenica, dalle 11 alle 18, con ultima entrata alle 17; aperto il 31 agosto.

Subito a seguire ecco anche la riapertura del V&A, per quanto in modo parziale. Il 6 agosto, dunque, si potranno visitare un numero limitato di stanze, relative a sezioni come quella dedicata al Buddismo, alla Cina, al Medio Oriente Islamico, al Giappone, alla Corea e al Sud Est Asiatico, tra le altre. La mostra Kimono: Kyoto to Catwalk, incentrata sul tipico abito nipponico, riaprirà invece solo dal 27 agosto. Entrata solo da Exhibition Road e uscita sulla Cromwell. Qui il link per prenotare la visita.

Orari: dal giovedì alla domenica dalle 11 alle 15; dal 27 agosto orari estesi dalle 11 alle 19.

Infine, il 19 agosto ecco arrivare il turno del Science Museum, che custodisce tesori del progresso umano come per esempio la tuta spaziale progettata da Helen Sharman o la riproduzione dell’incredibile modello di aeroplano Gipsy Moth di Amy Johnson. Purtroppo alcune stanze sono state chiuse per necessità, e tra gli spazi non percorribili dal pubblico c’è anche il giardino. Prenotazioni sul sito.

Orari: fortunatamente in questo caso non ci sono giorni di chiusura, quindi il museo aprirà 7 giorni su 7 dalle 10 alle 18 e ogni biglietto garantirà due ore di visita.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0