Tate Britain: tutta l’arte britannica dal 1500 a oggi in mostra a Londra

Tate Britain: tutta l’arte britannica dal 1500 a oggi in mostra a Londra

di: -
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Siete appassionati di arte inglese o vorreste conoscere le grandi opere artistiche del Paese che vi sta ospitando? La Tate Britain è un famoso museo londinese gratuito dedicato all’arte e agli artisti britannici.

Tate Britain: cosa vedere

Da non confondere con la Tate Modern, sebbene faccia parte dello stesso complesso museale Tate del Regno Unito (insieme a Tate Liverpool e Tate st Ives), la Tate Britain ha sede a Millbank e ospita la più importante collezione nazionale d’arte dal 1500 a oggi, includendo tutte le forme artistiche, tra cui dipinti, disegni, sculture, fotografie, video, film, istallazioni ed esibizioni. Gli artisti britannici presenti nel museo sono stati scelti per il loro contribuito alla storia e allo sviluppo artistico del Regno Unito, e non solamente in base alla nazionalità.

Aperta nel 1897 con il nome di National Gallery of British Art, fu rinominata Tate Gallery nel 1932 e infine Tate Britain in seguito all’apertura della Tate Modern nel 2000. Al suo interno, si può ripercorrere la storia dell’arte britannica dal 1545 a oggi, in ordine cronologico, anche se un’ala del museo, la Clore Gallery, realizzata nel 1986, ospita la collezione più grande mai dedicata al pittore William Turner (1775-1851), definito da numerosi critici anche come “il madre dell’arte moderna” e sicuramente uno tra i più celebri artisti inglesi nel mondo.

La Clore Gallery include diversi capolavori di Turner, tra cui l’Autoritratto, Norhan Castle, Alba, Bufera di neve: Annibale e il suo esercito attraversano le Alpi e Pace – Seppellimento in mare. Tra le opere degli altri artisti inglesi da vedere alla Tate Britain invece ricordiamo Chain Pier, Brighton di John Constable, Ofelia di John Everett Millais, Tre studi per figure alla base di una crocifissione di Francis Bacon, Beata Beatrix di Dante Gabriel Rossetti e numerosi quadri di William Blake, tra cui Newton, Adamo ed Eva trovano il corpo di Abele, Beatrice si rivolge a Dante da un carro, Elohim crea Adamo e Satana punisce Giobbe con piaghe infuocate.

Tate Britain: orari e biglietti

La Tate Britain è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 18 e gli unici giorni di chiusura sono il 24, 25 e 26 dicembre. L’ingresso è gratuito, con l’eccezione alle mostre temporanee che possono essere a pagamento. Per maggiori informazioni consultate il sito ufficiale del museo.

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Lascia un commento

commenti