Logo Londra Da Vivere
TEMPO-LIBERO

The London Resort, il primo gigantesco parco stile Disney di Londra

|
EU Network

Entro il 2024, anche Londra avrà la sua Disneyland, o almeno qualcosa del genere: la costruzione di un gigantesco parco a tema a un tiro di schioppo dalla città sembra oramai una realtà consolidata.

Il progetto è faraonico e importante; è il primo del suo genere nel Regno Unito, sarà grande 535 acri e si svilupperà sulla penisola di Swanscombe, con affaccio diretto sul Tamigi.

La posizione, a circa un quarto d’ora di treno da St. Pancras, consentirà di creare un sito davvero unico, con giostre, attrazioni, spettacoli dal vivo, esperienze di livello mondiale e perfino spettacoli teatrali di altissimo profilo, il tutto tra scenografici canali e bellissimi laghetti.

Tra i partner spiccano BBC, Film Forever, Paramount e il popolare studio di animazione inglese Aardman, quello che ha creato perle come “Wallace e Gromit” e “Shaun, vita da pecora.” Questo significa che tra castelli e navi dei pirati, ritroverete tutti i personaggi più amati della televisione inglese e non solo, compresi “Mission: Impossible,”” Star Trek,” Il Padrino” e “The Italian Job.”

Per il popolo della notte, invece, non mancheranno inoltre hotel, nightclub, bar, ristoranti e cinema. Insomma, parliamo di qualcosa per cui valga davvero la pena di prendere un aereo e volare oltremanica.

Il tutto per intrattenere un pubblico di oltre 50.000 persone al giorno, e senza impattare negativamente sulla flora, la fauna e la popolazione del posto. È già stato messo in cantiere infatti il rafforzamento del tessuto stradale e del porto, per facilitare l’accesso via battello al parco; per ragioni di sicurezza, saranno irrobustite anche le protezioni anti-esondazione. In più, verrà creata una rete ambientale per tutelare e mantenere in salute l’habitat degli animali locali. Tutt’attorno al parco infine saranno piazzati percorsi pedonali e ciclistici panoramici.

Ovviamente è già stata prevista la costruzione d’un parcheggio adatto a ospitare i veicoli degli avventori; in alternativa, saranno messi a disposizione anche treni e pullman che partiranno dal centro della City, e si sta vagliando la possibilità di lanciare un servizio di taxy boat tra le sponde del fiume.

L’opera, finanziata completamente da privati, permetterà di riqualificare l’area, creando al contempo 30.000 nuovi posti di lavoro, compresi quelli diretti e l’indotto.

Come per tutte le opere di questa importanza, c’è voluto molto tempo, pazienza e spirito di concertazione per arrivare al punto in cui siamo. Ma se tutto va come previsto, The London Resort dovrebbe aprire i battenti nel 2024. Che il conto alla rovescia abbia inizio.

Il tuo voto: 5
Voti totali: 1