TRASPORTI/MAPPE

Tutti gli errori della mappa della metropolitana di Londra

|


È la più antica rete metropolitana al mondo, la più estesa nell’area europea (sempre che possa ancora esserne considerata parte) e forse la più efficiente, conta 11 linee per più di 380 stazioni e ogni giorno serve più di 3 milioni di persone: stiamo parlando di “The Tube”, l’enorme infrastruttura pubblica londinese gestita dall’ente Transport for London.

Con numeri del genere è molto facile immaginare quanto sia importante per passeggeri e responsabili avere a disposizione una segnaletica e una mappa quanto più chiare e accurate possibile.

Eppure, come molte persone sanno anche se tendono a dimenticare, la rappresentazione della dislocazione delle diverse stazioni della metropolitana londinese è del tutto simbolica. Infatti serve unicamente a dare un’idea di base delle distanze e dell’ordine delle fermate sulle varie linee, compresi gli interscambi, situandole sul territorio in modo approssimativo.

Nondimeno, osservando la mappa ufficiale dell’Underground di Trasport for London, non si può fare a meno di notare quante imprecisioni e strane approssimazioni vi siano, confrontandola con la mappa vera e propria della metropoli inglese. Vediamo quali sono i maggiori casi di confusione.

1 – Tra Shepherd’s Bush e White City

Il percorso tra White City e Shepherd’s Bush sembrerebbe davvero lineare, eppure guardando la cartina…

Vi sono curve e pieghe a ogni piè sospinto e anche le location comprese nel mezzo sono sbagliate. Davvero, sembra un altro universo.

2 – Tra Paddington e Notting Hill Gate

Dalla cartina sembrerebbe inequivocabile: Notting Hill Gate è a sud di Paddington, giusto?

Nient’affatto! Si trova a sud-ovest: perché la cartina mente? Lo fa per proteggerci dalla verità?

3 -Da North Acton a West Ruislip

Guardando la cartina è assolutamente comprensibile pensare che ci si stia muovendo verso nord, sulla Central Line.

Ma in realtà si sta andando verso ovest, e i binari non formano proprio alcuna curva, o diagonale di sorta. Il mistero si fa sempre più oscuro

4 – Da Warwick Avenue a Paddington

Seguendo le linee colorate della TfL sembrerebbe che Warwick Avenue e Paddington siano esattamente allineate sulla Bakerloo.

Illusione! Paddington è senza ombra di dubbio molto più a sud di Warwick Avenue… qualcuno pensi ai nostri piedi!

5 – Da Blackfriars a Monument sulle linee District e Circle

Forse TfL trae qualche vantaggio dal farci credere che ci si stia muovendo verso nord-est, lungo la riva del Tamigi…

… eppure come negare che si sta andando a sud? Come a tutti gli effetti fa lo stesso fiume. Qual è lo scopo occulto di tutto ciò?

6 – Da Stockwell a Vauxhall

Ancora una volta sembra che una fermata, Vauxhall, sia collocata a nord-ovest di Stockwell.

E ancora una volta dobbiamo ricrederci sulla precisione britannica: ci troviamo più a nord, si sta viaggiando in quella direzione e guardando la cartina della TfL non lo si capirebbe.

7 – Il caos a Mornington Crescent

La mappa ufficiale della metropolitana posiziona Mornington Crescent sul ramo occidentale della Northern line.

Eppure, per l’ennesima volta (ormai siamo stanchi e delusi), non si può negare la verità: Mornington Crescent è sul ramo est. Incredibile, come può l’intera linea avere senso in queste condizioni?

Il tuo voto: 3
Voti totali: 3