Le 5 cose da fare prima di trasferirsi in Inghilterra

Le 5 cose da fare prima di trasferirsi in Inghilterra

di: -
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Stai per compiere il grande passo e trasferirti in Inghilterra? Qualsiasi sia il motivo del tuo trasferimento – per studio o per lavoro – è necessario prepararsi al meglio per affrontare una nuova avventura in un luogo piuttosto diverso dal tuo paese di origine. Le abitudini, la lingua, il modo di fare e vivere diversi dai nostri possono essere degli ostacoli iniziali da superare, ma stai tranquillo… ne vale sicuramente la pena!

Prima di partire, puoi prendere alcuni accorgimenti per sapere come muovere i primi passi a Londra o nei dintorni e non andare nel panico: potrai iniziare così a vivere subito a pieno la tua esperienza inglese! Per aiutarti, ti elenchiamo le 5 cose da fare prima di trasferirti in Inghilterra.

Fare un corso d’inglese

Avrai spesso sentito dire che per trasferirsi in Inghilterra, in particolar modo nella multiculturale Londra, non è necessario sapere l’inglese. Bè, diciamo che niente impossibile e c’è certo chi è riuscito a imparare la lingua in modo veloce una volta arrivato qui, ma sicuramente conoscere la lingua madre del posto in cui si vive è d’aiuto sia per sbrigare le faccende quotidiane che per trovare un lavoro. Non parliamo poi se vuoi studiare in un’università: qua un livello avanzato d’inglese è un requisito fondamentale.

Prima della partenza, è quindi utile fare un corso intensivo di inglese, in base al tuo livello e alle tue necessità. Il British Council (l’ente britannico per la diffusione dell’inglese all’estero), ad esempio, offre corsi su Milano e Roma sia per adulti che per chi vuole prepararsi all’IELTS, la certificazione richiesta per entrare all’università in Inghilterra.

I corsi di inglese per adulti sono molto completi e le attività sono orientate alla comunicazione orale, alla grammatica, al vocabolario, con un focus sul miglioramento della pronuncia. L’insegnante, qualificata con certificazioni riconosciute a livello internazionale, monitorerà ogni vostro progresso. I corsi IELTS sono invece specifici per la preparazione al test, ma anche possibile seguire corsi per altre certificazioni internazionali (es. First, Advanced, Proficency) o per aree specifiche. Trovate maggiori info qui:

Raccogliere informazioni sulla città

Oltre a migliorare la tua conoscenza della lingua, è importante informarsi sulla città: cosa vedere, quali sono i mezzi di trasporto, quali sono le aree migliori in cui vivere (o dove vivere se hai già un posto di lavoro o sei iscritti all’università), quali sono le prospettive lavorative e gli stipendi, costi – affitto, trasporto, rette universitarie, costi telefono, spese extra – come aprire un conto in banca, quali sono i documenti necessari (es. passaporto e NIN per lavorare), quali sono le regole sull’immigrazione comunitaria (per il momento), quali sono le compagnie telefoniche migliori, come funziona il cambio della moneta e dove cambiare valuta, come funziona il sistema sanitario, aspetti positivi e negativi della città, varie ed eventuali.

Preparate tutti i documenti necessari

Prima di partire, inoltre, assicurati di avere tutti i documenti necessari da portare con te. Ad esempio, è essenziale che tu abbia passaporto o carta d’identità valida per l’espatrio per potere entrare nel Regno Unito e anche la tessera sanitaria in caso tu debba andare in ospedale e tu non abbia ancora il GP (medico di base).

Se ti trasferisci per cercare lavoro, inoltre, può essere utile arrivare già con alcune copie del tuo CV in inglese e delle tue cover letter, mentre se sei iscritto all’università non ti scordare la documentazione necessaria (se non è tutta online).

Trovare una sistemazione temporanea

Un’altra cosa da fare prima della partenza, è informarsi sulla questione affitti. La prima cosa da fare è capire quali sono i siti da consultare per la ricerca della casa sia per capire i prezzi sia il tipo di soluzione che puoi trovare. Tuttavia, senza un numero inglese e dall’Italia è molto difficile riuscire a prendere un appuntamento per vedere case (ovviamente non prenotate mai una casa senza averla vista… potrebbe essere una truffa), quindi il suggerimento è quello di prenotare un alloggio temporaneo, come un ostello o una casa di un amico se può ospitarti, e iniziare la ricerca della casa non appena arriverai a Londra e avrai acquistato una SIM inglese.

Fare un calcolo delle spese iniziali necessarie

Quanto portare con sé per non ritrovarsi senza soldi? È importante fare una serie di considerazioni per capire quanto portare con sé o quanto si può sopravvivere a Londra o in un’altra città dell’Inghilterra con i risparmi messi da parte. Per questo è necessario capire il prezzo medio degli affitti, dei trasporti (ed eventuali sconti), un costo medio per fare la spesa, per gli extra, così da avere un’idea indicativa di quanto potrai spendere in attesa di trovare un lavoro (considera sempre la peggiore delle ipotesi per stare poi tranquillo).

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

Lascia un commento

commenti