Logo Londra Da Vivere
NEWS

Quando si potrà tornare a viaggiare a Londra?

|
EU Network
AEMORGAN

Ora che si inizia a vedere la luce in fondo al tunnel della pandemia, molti lettori si fanno la stessa domanda: quand’è che sarà possibile tornare a visitare Londra? Fermo restando che tutto dipenderà dall’andamento dei contagi e dall’efficacia del piano nazionale di vaccinazione, la roadmap presentata dal governo inglese ci permette di fare qualche cauta previsione e perfino di fornire una potenziale data.

Di recente il tempo si è fatto più clemente, le giornate si sono allungate e la sensazione è che la primavera prema alle porte. Non sorprende dunque che molti di noi abbiano già iniziato a sospirare pensando alle agognate ferie. Ma quand’è che potremo tornare in vacanza a Londra? Per rispondere a questa domanda, occorre soffermarsi un secondo sulle recenti affermazioni di Boris Johnson.

La fine del lockdown in Regno Unito, infatti, si articolerà in 4 fasi di crescente apertura che partiranno dal prossimo 8 marzo e che dovrebbero concludersi a fine giugno con la cancellazione delle regole di distanziamento sociale e la riapertura di tutte le attività del paese, incluse le discoteche e i teatri.

Le Date da Tenere d’Occhio

Dunque, allo stato attuale e al netto di brutte sorprese, ci sono due date papabili, una a a primavera e l’altra all’inizio dell’estate.

  • Il 12 aprile costituisce l’inizio della fase 2, quando saranno riaperti i negozi non essenziali (resterà l’obbligo di indossare la mascherina all’interno), le palestre e le piscine al chiuso, gli zoo e i parchi a tema. Ma soprattutto saranno nuovamente consentite le cene all’aperto e i Beer Garden. In questo caso, la vacanza dovrebbe già essere possibile purché si viaggi da soli e in famiglia.
  • Il 21 giugno, invece, segna l’inizio della quarta e ultima fase, quando ogni ingranaggio dell’economia tornerà a sferragliare come un tempo. È il momento migliore per fare una capatina da queste parti, perché la vaccinazione dovrebbe essere quasi completata e tutte le attività -all’aperto e al chiuso- sono operative come prima dell’emergenza sanitaria.

Pertanto, se non ci saranno intoppi, è possibile che da luglio sia finalmente consentito tornare a viaggiare in UK come ai vecchi tempi, o quasi. Diciamo così perché è probabile che le mascherine resteranno con noi ancora per molto tempo, e inoltre bisognerà fare attenzione alle richieste del governo: è possibile che venga imposto un tampone negativo o un attestato di vaccinazione, prima di poter mettere piede sul suolo britannico.

Infine, è fondamentale comprendere che il piano di riapertura si basa sull’assunto che tutto vada bene. Ma ci sono una serie di condizioni che potrebbero rallentare o bloccare del tutto le riaperture, ovvero:

  1. Il programma di vaccinazione prosegue come da previsioni.
  2. Il vaccino riduce il numero di morti per Coronavirus, o dei pazienti che abbiano bisogno di trattamento ospedaliero.
  3. Il tasso di infezione non rischia di portare ad una impennata di ricoveri.
  4. Le nuove varianti del virus non modificano in modo significativo i rischi collegati con l’allentamento delle restrizioni.

Insomma, iniziamo pure a organizzare la vacanza per luglio, ma con prudenza. Meglio restare sul piano della pura programmazione, per ora, o almeno scegliere biglietti e pernotti con cancellazione gratuita.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0