WEEK-END

5 cose low cost da fare a Londra nel weekend del 18 e 19 marzo

|
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto

La settimana più irlandese dell’anno è arrivata: venerdì 17 si festeggia San Patrizio, anche noto come Saint Patrick, il santo patrono dell’ Irlanda e Londra si prepara a festeggiarlo come si deve. Se siete eccessivamente scaramantici e non volete uscire di casa venerdì 17, cominciate a prepararvi leggendo la lista delle 5 cose low cost da fare a Londra nel weekend del 18 e 19 marzo.

1. Saint Patrick’s Day

I più fortunati ed i più fedeli (ehm) festeggeranno come si deve a Dublino il santo patrono, insieme a fiumi di Guinness. Per chi rimane a Londra le alternative sono molte: dalla parata di domenica 19 a Trafalgar Square, dalle 12 alle 18, con musica, danze e stand di cibo irlandese, al St Patrick’s Film Festival London che si terrà durante tutto il weekend. In programma vari titoli di film irlandesi, alcuni dei quali verranno proiettati gratuitamente.

2. Vestiti un tanto al chilo

Quale soddisfazione più grande se non quella di tornare a casa con uno, due o più chili di vestiti, pagati non singolarmente, ma in base al prezzo stabilito per il loro peso? Questo sarà possibile sabato 18 al London Irish Centre a Camden, dove si terrà il Camden Vintage Kilo Sale. il biglietto di ingresso costa 3 £ e si può acquistare direttamente sul posto.

3. Amy Winehouse e la street art

La cantante londinese Amy Winehouse, nata da genitori ebrei, era di casa a Camden, dove viveva in un appartamento a Camden Square. Nel corso degli anni, a partire dalla sua morte nel 2011, ma anche prima, molti street artist come Captain Kris, Mr Cenz, Philth e Amara Por Dios, le hanno dedicato dei murales, tanto da formare un percorso tematico nel quartiere. Al termine della camminata si arriva all’installazione dello street artist Pegasus, recentemente commissionata dal Jewish Museum London, dal titolo ‘Love is a Losing Game‘. Inoltre, sempre nello stesso museo, torna la mostra “Amy Winehouse: A Family Portrait”, che comprende molti effetti personali della cantante. Per maggiori informazioni sul tour gratuito, il cui primo appuntamento si terrà sabato 18 alle 11,  collegarsi a questo link.

4. I 60 anni di Spike Lee

Chi non conosce “Fa’ la cosa giusta” (Do the right thing) del famoso regista afroamericano Spike Lee? Quest’anno il regista, produttore, attore e scrittore compie 60 anni e per celebrarlo al Rio Cinema a Dalston hanno organizzato una serie di eventi, tra cui domenica 19 la proiezione di “Mo’ better Blues”, film del 1990 che mostra l’amore del regista per il blues. Biglietti a 8£.

5. Michelangelo alla National Gallery

Questo è l’appuntamento un po’ più costoso del weekend (il biglietto per adulti costa 16£), ma quando si tratta di Michelangelo, non si può dire di no. Inaugurata il 15 marzo alla National Gallery, la mostra dal titolo “Michelangelo and Sebastiano“, è dedicata al rapporto tra Michelangelo Buonarroti (1475-1564) e Sebastiano del Piombo (1485-1547), quest’ultimo fra i più grandi pittori veneziani, messo in ombra da Michelangelo una volta trasferitosi a Roma. In mostra molte opere provenienti da collezioni private, tra cui quadri, bozzetti, lettere che documentano la corrispondenza fra i due e sculture.

Il tuo voto: 0
Voti totali: 0

Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto
Accetta la policy privacy per poter visualizzare correttamente il contenuto